VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 2

Leggiamo INSIEME In questi anni Hélène e Albert si scrivono centinaia di lettere. Queste lettere sono la testimonianza della loro formazione e della loro crescita personale. Insieme decidono di rinunciare alla carriera, al benessere nella loro città per dedicarsi completamente al servizio del prossimo in un Paese povero e difficile: l Africa. Hélène, per essere utile al futuro marito medico, segue per due anni un corso di infermiera professionale. Nel 1913 partono per Lambaréné. Qui Hélène vive anni felici vicino al marito e fa quello che aveva scelto: lavorare insieme per un ideale comune. Durante la Seconda guerra mondiale, a causa del clima difficile, delle privazioni e delle fatiche, Hélène si ammala di tubercolosi così gravemente che deve trasferirsi in Europa a Zurigo. Anche da lontano continua a stare vicino al marito e a consigliarlo. Nel 1953 lo accompagna a Oslo per ritirare il premio Nobel per la pace, con i soldi del quale si finisce la costruzione dell ospedale in Africa. Nel 1957 lo incita a intervenire pubblicamente e a lanciare l appello all umanità per far cessare gli esperimenti delle bombe atomiche. Muore a Zurigo nel 1957 e viene seppellita a Lambaréné. Albert Schweitzer muore nel 1965 nel suo amato villaggio africano e viene sepolto accanto alla sua donna. La figlia Rhena ha ritrovato le lettere dei genitori e ha scoperto gli ideali e la forza di volontà che li ha uniti nel vivere in Africa l avventura della loro vita. (Adatt. da: Floriana Mastandrea, L altra Africa - Albert Schweitzer, Armando editore) 8 1 La biografia e l autobiografia 5395A_1 2 3_Generi.indd 8 15/02/18 10:03
VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 2