VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 2

SVILUPPO DELLE COMPETENZE ASCOLTO E PARLATO VITE DA ASCOLTARE E RACCONTARE 1 Ricordi quello che diceva la bibliotecaria Marina? «Abbiamo bisogno di ricordare la nostra infanzia, e abbiamo bisogno della memoria degli altri per non perderla, e per ricostruire la nostra storia dall inizio! (G. Quarenghi, p. 14) Chiedi a qualcuno dei tuoi parenti informazioni sulla tua infanzia. Ascolta con attenzione i racconti di genitori, nonni che riguardano i primi anni della tua vita, fino alla conclusione delle elementari, e poi prova a parlare in classe di quel periodo sotto forma di autobiografia, soffermandoti su un episodio particolarmente significativo. Ecco un esempio di possibile inizio. Mia madre racconta che ero un bambino socievole e intraprendente. Tutti i pomeriggi, dopo un riposino forzato, mi portava ai giardinetti lungo il fiume, dove arrivavo munito di biciclettina con le rotelle, di una scavatrice gialla e di un pallone. Un giorno, mentre con alcuni piccoli amici giocavo alla palla, un cane enorme (per me piccino era un elefante!) con due grandi occhi buoni 2 Se proprio non trovi l ispirazione e le parole giuste per cominciare a raccontare di te stesso ai tuoi compagni, puoi prendere spunto dall ascolto che ti proponiamo dell autobiografia di Wole Soyinka: nato in Nigeria, è uno dei più grandi scrittori africani, Premio Nobel per la letteratura. Lo scrittore racconta i suoi primi undici anni di vita nel villaggio di Aké, in un romanzo autobiografico, di cui ti facciamo ascoltare un episodio particolarmente importante. 44 1 La biografia e l autobiografia 5395A_1 2 3_Generi.indd 44 15/02/18 10:04
VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 2