VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 2

1 La biografia e l autobiografia Le lettere, riferisce ancora Rhena, «sono state per me una rivelazione: i miei ricordi personali risalgono infatti a quando già i miei ge60 nitori erano abbastanza adulti; quando io nacqui, infatti, mia madre aveva quarant anni e mio padre quarantaquattro, ed erano entrambi di carattere piuttosto introverso. In questo epistolario ho invece avuto modo di conoscere i miei genitori da giovani con il loro idealismo, le loro lotte, la grande forza di volontà che permise loro, malgrado 65 tutti gli ostacoli, di raggiungere l obiettivo prefissato di trasferirsi insieme in Africa . A proposito del matrimonio, Schweitzer disse: «La grandezza di questo momento non risiede nel fatto che due esseri umani si stiano scambiando dal profondo del cuore la promessa di vivere l uno 70 per l altra, ma che questo significhi: vogliamo vivere l uno per l altra per qualcosa . Ciò vale a maggior ragione per la coppia SchweitzerBresslau: a unirli fu il compito comune a cui entrambi si erano votati. Ancora Rhena: «Mia madre disse sì al proprio destino di donna. Al fianco dell uomo che amava, accettò la grande avventura della 75 propria vita: vivere nella foresta vergine africana. Un avventura che le rovinò la salute al punto che, negli ultimi anni, non poté rimanergli accanto e aiutarlo nel lavoro come avrebbe voluto e dovette rassegnarsi a lasciar fare ad altri ciò che molto volentieri avrebbe continuato a far da sé . (Tratto da: F. Mastandrea, L altra Africa - Albert Schweitzer, Armando editore) COMPRENDERE 1. Chi racconta? 2. Di chi si parla? 3. Quando nasce l amicizia tra Hélène e Albert? 4. Quale attitudine li unisce? 5. In che modo hanno approfondito la loro conoscenza? 6. Hélène ha influenzato il marito: in che modo? 12 5395A_1 2 3_Generi.indd 12 15/02/18 10:03
VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 2