VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 2

La pantera Rainer Maria Rilke Il testo Dopo tanto affetto dimostrato nei confronti degli animali, in questa poesia troviamo invece un animale che vive imprigionato, pur essendo nato per vivere libero. L’autore Rainer Maria Rilke (1875-1926) è stato un poeta di lingua tedesca nato a Praga, che all’epoca faceva parte dell’Impero asburgico. Abbandonò ben presto la carriera militare, cui era destinato, per seguire la sua forte vocazione poetica. Viaggiò molto e visse per alcuni periodi in Italia, a Parigi e in Svizzera, dove morì di leucemia. Dal va e vieni delle sbarre è stanco l’occhio, tanto che nulla più trattiene. Mille sbarre soltanto ovunque vede e nessun mondo dietro mille sbarre. Molle ritmo di passi che flessuosi e forti girano in minima circonferenza, è una danza di forze intorno a un centro ove stordito un gran volere dorme. Solo dalle pupille il velo a volte s’alza muto. Un’immagine vi penetra, scorre la quiete tesa delle membra e nel cuore si smorza. (Tratto da: R. M. Rilke, Poesie, Einaudi) COMPRENDERE 1. Dove si trova la pantera? 2. Perché il suo occhio «è stanco»? 3. Che cosa vede attraverso le sbarre della sua gabbia? 4. Come passa la maggior parte del tempo nel suo spazio limitato? 5. Perché l’immagine che penetra nelle membra della pantera «nel cuore si smorza», cioè diminuisce di intensità? Completa: Perché l’animale è ormai ........................................ e anche quando un’immagine di .............................. sfiora rapidamente le sue pupille, il suo .................................... sa che non potrà mai più cambiare la sua triste .................................................................. LESSICO 6. L’espressione «è una danza di forze intorno a un centro / ove stordito un gran volere dorme» (vv. 7-8) significa che la pantera si muove ☐ intorno a un cerchio per obbedire al volere di chi l’ha ammaestrata ☐ come per girare sempre intorno a un punto dove risiede la sua sopita volontà ☐ meccanicamente, in modo confuso, ma sembra quasi che stia danzando 7. Perché il ritmo con cui si muove la pantera è definito «Molle» (v. 5)? • Scrivi almeno due espressioni di significato contrario a «molle ritmo»: .................................................................................... • .................................................................................... ANALIZZARE 8. Quale figura di suono è presente nel verso 9? ☐ Assonanza ☐ Consonanza ☐ Allitterazione 9. L’espressione «quiete tesa» (v. 11) è un ossimoro. • Infatti sono accostati due termini di significato ..............................: tranquillità (quiete) e tensione. • Ti diamo qui di seguito alcuni altri ossimori composti con parole che indicano sempre “tranquillità e tensione”. Indica tu quali hanno un significato simile (S) a “quiete tesa” e quali invece un significato opposto (O). a. tensione tranquilla b. calma inquieta c. pace ansiosa d. inquietudine calma ESPRIMERE E VALUTARE 10. Parlare Nell’ultima strofa il poeta evoca un’immagine che attraversa la mente della pantera: quale potrebbe essere, secondo te? Confronta la tua ipotesi in classe. 11. Scrivere La pantera è stanca e triste, perché la sua natura è quella di un animale selvaggio, che vive all’aperto in grandi spazi. Dalle la parola e scrivi l’appello che potrebbe fare agli uomini che la tengono prigioniera, per riconquistare la libertà per sé e per gli altri animali nelle sue condizioni. Può esserti d’aiuto consultare il sito della LAV.
La pantera Rainer Maria Rilke Il testo Dopo tanto affetto dimostrato nei confronti degli animali, in questa poesia troviamo invece un animale che vive imprigionato, pur essendo nato per vivere libero. L’autore Rainer Maria Rilke (1875-1926) è stato un poeta di lingua tedesca nato a Praga, che all’epoca faceva parte dell’Impero asburgico. Abbandonò ben presto la carriera militare, cui era destinato, per seguire la sua forte vocazione poetica. Viaggiò molto e visse per alcuni periodi in Italia, a Parigi e in Svizzera, dove morì di leucemia. Dal va e vieni delle sbarre è stanco l’occhio, tanto che nulla più trattiene. Mille sbarre soltanto ovunque vede e nessun mondo dietro mille sbarre. Molle ritmo di passi che flessuosi e forti girano in minima circonferenza, è una danza di forze intorno a un centro ove stordito un gran volere dorme. Solo dalle pupille il velo a volte s’alza muto. Un’immagine vi penetra, scorre la quiete tesa delle membra e nel cuore si smorza. (Tratto da: R. M. Rilke, Poesie, Einaudi) COMPRENDERE 1. Dove si trova la pantera?  2. Perché il suo occhio «è stanco»?  3. Che cosa vede attraverso le sbarre della sua gabbia?  4. Come passa la maggior parte del tempo nel suo spazio limitato?  5. Perché l’immagine che penetra nelle membra della pantera «nel cuore si smorza», cioè diminuisce di intensità? Completa: Perché l’animale è ormai ........................................ e anche quando un’immagine di .............................. sfiora rapidamente le sue pupille, il suo .................................... sa che non potrà mai più cambiare la sua triste .................................................................. LESSICO 6. L’espressione «è una danza di forze intorno a un centro / ove stordito un gran volere dorme» (vv. 7-8) significa che la pantera si muove ☐ intorno a un cerchio per obbedire al volere di chi l’ha ammaestrata ☐ come per girare sempre intorno a un punto dove risiede la sua sopita volontà ☐ meccanicamente, in modo confuso, ma sembra quasi che stia danzando 7. Perché il ritmo con cui si muove la pantera è definito «Molle» (v. 5)? • Scrivi almeno due espressioni di significato contrario a «molle ritmo»: .................................................................................... • .................................................................................... ANALIZZARE 8. Quale figura di suono è presente nel verso 9? ☐ Assonanza ☐ Consonanza ☐ Allitterazione 9. L’espressione «quiete tesa» (v. 11) è un ossimoro. • Infatti sono accostati due termini di significato ..............................: tranquillità (quiete) e tensione. • Ti diamo qui di seguito alcuni altri ossimori composti con parole che indicano sempre “tranquillità e tensione”. Indica tu quali hanno un significato simile (S) a “quiete tesa” e quali invece un significato opposto (O). a. tensione tranquilla b. calma inquieta c. pace ansiosa d. inquietudine calma ESPRIMERE E VALUTARE 10. Parlare Nell’ultima strofa il poeta evoca un’immagine che attraversa la mente della pantera: quale potrebbe essere, secondo te? Confronta la tua ipotesi in classe. 11. Scrivere La pantera è stanca e triste, perché la sua natura è quella di un animale selvaggio, che vive all’aperto in grandi spazi. Dalle la parola e scrivi l’appello che potrebbe fare agli uomini che la tengono prigioniera, per riconquistare la libertà per sé e per gli altri animali nelle sue condizioni. Può esserti d’aiuto consultare il sito della LAV.