VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 2

DIDATTICA INCLUSIVAIL RACCONTO UMORISTICO CHE COS'È IL RACCONTO UMORISTICO?Il racconto umoristico è un testo scritto per far ridere, per divertire.L’umorismo è la capacità di cogliere il lato ridicolo di alcune situazioni o di alcuni comportamenti. L’umorismo può nascere:• da un atto intenzionale: una battuta, un racconto divertente…• da una situazione inaspettata: accade qualcosa che improvvisamente rende ridicolo un momento serio.L’umorismo è diverso dalla comicità:• la comicità fa ridere apertamente;• l’umorismo, con il sorriso, fa riflettere su aspetti seri della vita.QUALI SONO LE CARATTERISTICHE DEL RACCONTO UMORISTICO?LA STRUTTURALa costruzione di un testo umoristico avviene con la descrizione di situazioni divertenti che possono diventare comiche:• per un equivoco, un malinteso, cioè un errore che nasce dallo scambiare fra loro due parole o situazioni o persone simili;• perché avviene il contrario di ciò che ci si aspetta;• quando viene detta un’affermazione ovvia, cioè talmente chiara ed evidente che diventa ridicola;• per il comportamento inadeguato di uno o più personaggi;• per un evento inatteso che porta scompiglio e mette in evidenza alcuni difetti dei protagonisti.LA TECNICAL’autore di un testo umoristico usa particolari tecniche narrative:• effetti di suspense, colpi di scena, contrattempi, equivoci che rendono vivace la narrazione;• ripetizione di situazioni con qualche piccolo cambiamento;• personificazione degli oggetti: gli oggetti sembrano “vivi” e sfuggono al controllo dei protagonisti;• esagerazione e deformazione della realtà;• caricatura di tipi e comportamenti umani;• creazione di contrasti;• ritmo incalzante, molto efficace per legare tra di loro situazioni e momenti divertenti;• ironia: si dà alle proprie parole un significato contrario a quello che hanno;• creazione di paradossi, cioè ragionamenti o situazioni che vanno contro il modo di pensare comune.IL LINGUAGGIOI personaggi fanno ridere per quello che dicono e per come lo dicono. Usano:• battute di spirito, frasi prive di senso;• significati scambiati, giochi di parole, doppi sensi;• soprannomi e nomi particolari;• buffi neologismi, cioè strane parole nuove;• fraintendimenti;• toni di voce “eccessivi”: striduli, sussurrati…Mappa per ricordare: il racconto umoristicoCompleta tu la mappa con le seguenti parole chiave:giochi di parole • equivoco • divertirsi • esagerazioni • doppi sensi • rovesciamento • ripetizioni • ridicole • caricature
DIDATTICA INCLUSIVAIL RACCONTO UMORISTICO CHE COS'È IL RACCONTO UMORISTICO?Il racconto umoristico è un testo scritto per far ridere, per divertire.L’umorismo è la capacità di cogliere il lato ridicolo di alcune situazioni o di alcuni comportamenti. L’umorismo può nascere:• da un atto intenzionale: una battuta, un racconto divertente…• da una situazione inaspettata: accade qualcosa che improvvisamente rende ridicolo un momento serio.L’umorismo è diverso dalla comicità:• la comicità fa ridere apertamente;• l’umorismo, con il sorriso, fa riflettere su aspetti seri della vita.QUALI SONO LE CARATTERISTICHE DEL RACCONTO UMORISTICO?LA STRUTTURALa costruzione di un testo umoristico avviene con la descrizione di situazioni divertenti che possono diventare comiche:• per un equivoco, un malinteso, cioè un errore che nasce dallo scambiare fra loro due parole o situazioni o persone simili;• perché avviene il contrario di ciò che ci si aspetta;• quando viene detta un’affermazione ovvia, cioè talmente chiara ed evidente che diventa ridicola;• per il comportamento inadeguato di uno o più personaggi;• per un evento inatteso che porta scompiglio e mette in evidenza alcuni difetti dei protagonisti.LA TECNICAL’autore di un testo umoristico usa particolari tecniche narrative:• effetti di suspense, colpi di scena, contrattempi, equivoci che rendono vivace la narrazione;• ripetizione di situazioni con qualche piccolo cambiamento;• personificazione degli oggetti: gli oggetti sembrano “vivi” e sfuggono al controllo dei protagonisti;• esagerazione e deformazione della realtà;• caricatura di tipi e comportamenti umani;• creazione di contrasti;• ritmo incalzante, molto efficace per legare tra di loro situazioni e momenti divertenti;• ironia: si dà alle proprie parole un significato contrario a quello che hanno;• creazione di paradossi, cioè ragionamenti o situazioni che vanno contro il modo di pensare comune.IL LINGUAGGIOI personaggi fanno ridere per quello che dicono e per come lo dicono. Usano:• battute di spirito, frasi prive di senso;• significati scambiati, giochi di parole, doppi sensi;• soprannomi e nomi particolari;• buffi neologismi, cioè strane parole nuove;• fraintendimenti;• toni di voce “eccessivi”: striduli, sussurrati…Mappa per ricordare: il racconto umoristicoCompleta tu la mappa con le seguenti parole chiave:giochi di parole • equivoco • divertirsi • esagerazioni • doppi sensi • rovesciamento • ripetizioni • ridicole • caricature