VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 2

dalla lettura al teatro Robinson Crusoe di Daniel DefoeVersione teatrale, a cura di Ilenia Speranza IL TESTO IN BREVE Partito con una nave alla ricerca di avventura e di facili guadagni, il giovane inglese Robinson Crusoe incappa in una terribile tempesta al largo delle coste del Venezuela. Riesce a salvarsi dal naufragio, ma rimane solo su un’isola deserta. È l’unico sopravvissuto! La sua educazione e la sua esperienza di giovane cresciuto in una società civile potranno aiutarlo a superare le difficoltà della nuova vita? Come farà per sopravvivere? I PERSONAGGI ROBINSON CRUSOE, nato e cresciuto in una famiglia agiata, prende la via del mare per amore dell’avventura e dell’imprevisto. Le sue speranze e il suo ingegno saranno messi a dura prova! SU IL SIPARIO! a) Stai per ascoltare la prima parte dell’avventura. Per entrare nell’atmosfera, comincia leggendo subito queste domande, che terrai presenti durante l’ascolto: 1. Che cosa spinge Robinson a prendere la via del mare? 2. Il padre condivide la sua scelta? 3. Che cosa salva Robinson dalla disperazione di essere solo su un’isola deserta? b) Ora prosegui con la seconda parte della storia. Anche in questo caso, ti saranno utili le domande: 4. Perché Robinson è così preoccupato alla vista delle orme di altri esseri umani? 5. Che cosa stavano per fare i selvaggi sbarcati sull’isola? 6. Che cosa fa il fuggiasco (che prenderà il nome di Venerdì) per ringraziare Robinson? Robinson Crusoe • Il naufragio Copione teatrale Ti proponiamo ora un copione ricavato dalla parte iniziale del romanzo: la tempesta che provoca il naufragio. La potrai drammatizzare insieme con i tuoi compagni o anche soltanto esercitarti a leggere in modo espressivo. Distribuite le parti, seguite le indicazioni per la messa in scena e interpretate, da bravi attori! (Robinson è sul ponte della nave, insieme ad altri marinai). ROBINSON Quanto mi piace starmene qui, sul ponte della nave! La mia vita è così ricca di avventure, proprio come ho sempre sognato… Cento gabbiani bianchi. Cento quante sono le sterline che ho mandato a Londra al sicuro. Le altre le ho investite in questa nave, che tornerà carica di schiavi per le mie piantagioni. Sarò presto un uomo ricco. E pensare che mio padre era così contrario ai miei viaggi per mare. Diceva che il mio posto era in Inghilterra. Mi pare di sentirlo… VOCE FUORI CAMPO Soltanto uomini in condizioni disperate vanno a cercare il pane altrove! Tu non ne hai bisogno. Io posso darti una sistemazione più che dignitosa. Segui le mie parole, Robinson, altrimenti posso scommettere che nemmeno Dio ti proteggerààààà… (Rumori di tempesta, da qui in poi il ritmo è molto concitato, le battute vanno dette velocemente una dopo l’altra). ROBINSON Ma che succede? MARINAIO 1 (urlando) Tempesta in vista! MARINAIO 2 (urlando) Una tromba marina viene verso di noi! MARINAIO 3 (urlando) Moriremo tutti, non riusciremo mai a salvarci! MARINAIO 4 E se riusciremo a evitare la tromba marina, la nave sarà spinta alla deriva e moriremo tutti, mangiati dai cannibali che abitano queste isole! CAPITANO (in tono di comando) Avanti tutta! Ammainate le vele! Forza ai remi! (I marinai sono sempre più preoccupati e consapevoli del grande pericolo). MARINAIO 1 (in tono disperato) Le onde si confondono con il cielo… MARINAIO 2 L’acqua pare la bocca di un enorme squalo pronto a divorarci! MARINAIO 3 Le onde sembrano montagne altissime! MARINAIO 4 nave non ha più le vele… CAPITANO (in tono di esortazione, ma affannato) Avanti, ciurma! Non mollate, non mollate! MARINAIO 1 (sorpreso) Capitano, terra in vista! CAPITANO (in tono prima sorpreso, poi di comando) Terra in vista? Presto, alle scialuppe! ROBINSON (facendo finta di bere acqua) Aiuto! Un’onda mi sta travolgendo… Aiutooooooooooooooooooooooo! (Robinson sviene, è a terra, quando si risveglia capisce la situazione, parla tra sé e sé, con tono all’inizio disperato, poi si riprende e si fa coraggio). ROBINSON Sei solo, adesso, Robinson! SOLO: capisci cosa significa!?! Se soltanto avessi ascoltato tuo padre, non ti saresti trovato in una situazione del genere! Comunque… sei vivo… e questo è ciò che conta! AL CINEMA Una terribile tempesta investe la nave su cui Pi sta viaggiando insieme ai suoi genitori e allo zoo di famiglia… • Il naufragio di Pi (da Vita di Pi di Ang Lee)
dalla lettura al teatro Robinson Crusoe di Daniel DefoeVersione teatrale, a cura di Ilenia Speranza IL TESTO IN BREVE Partito con una nave alla ricerca di avventura e di facili guadagni, il giovane inglese Robinson Crusoe incappa in una terribile tempesta al largo delle coste del Venezuela. Riesce a salvarsi dal naufragio, ma rimane solo su un’isola deserta. È l’unico sopravvissuto! La sua educazione e la sua esperienza di giovane cresciuto in una società civile potranno aiutarlo a superare le difficoltà della nuova vita? Come farà per sopravvivere? I PERSONAGGI ROBINSON CRUSOE, nato e cresciuto in una famiglia agiata, prende la via del mare per amore dell’avventura e dell’imprevisto. Le sue speranze e il suo ingegno saranno messi a dura prova! SU IL SIPARIO! a) Stai per ascoltare la prima parte dell’avventura. Per entrare nell’atmosfera, comincia leggendo subito queste domande, che terrai presenti durante l’ascolto: 1. Che cosa spinge Robinson a prendere la via del mare? 2. Il padre condivide la sua scelta? 3. Che cosa salva Robinson dalla disperazione di essere solo su un’isola deserta? b) Ora prosegui con la seconda parte della storia. Anche in questo caso, ti saranno utili le domande: 4. Perché Robinson è così preoccupato alla vista delle orme di altri esseri umani? 5. Che cosa stavano per fare i selvaggi sbarcati sull’isola? 6. Che cosa fa il fuggiasco (che prenderà il nome di Venerdì) per ringraziare Robinson? Robinson Crusoe • Il naufragio Copione teatrale Ti proponiamo ora un copione ricavato dalla parte iniziale del romanzo: la tempesta che provoca il naufragio. La potrai drammatizzare insieme con i tuoi compagni o anche soltanto esercitarti a leggere in modo espressivo. Distribuite le parti, seguite le indicazioni per la messa in scena e interpretate, da bravi attori! (Robinson è sul ponte della nave, insieme ad altri marinai). ROBINSON Quanto mi piace starmene qui, sul ponte della nave! La mia vita è così ricca di avventure, proprio come ho sempre sognato… Cento gabbiani bianchi. Cento quante sono le sterline che ho mandato a Londra al sicuro. Le altre le ho investite in questa nave, che tornerà carica di schiavi per le mie piantagioni. Sarò presto un uomo ricco. E pensare che mio padre era così contrario ai miei viaggi per mare. Diceva che il mio posto era in Inghilterra. Mi pare di sentirlo… VOCE FUORI CAMPO Soltanto uomini in condizioni disperate vanno a cercare il pane altrove! Tu non ne hai bisogno. Io posso darti una sistemazione più che dignitosa. Segui le mie parole, Robinson, altrimenti posso scommettere che nemmeno Dio ti proteggerààààà… (Rumori di tempesta, da qui in poi il ritmo è molto concitato, le battute vanno dette velocemente una dopo l’altra). ROBINSON Ma che succede? MARINAIO 1 (urlando) Tempesta in vista! MARINAIO 2 (urlando) Una tromba marina viene verso di noi! MARINAIO 3 (urlando) Moriremo tutti, non riusciremo mai a salvarci! MARINAIO 4 E se riusciremo a evitare la tromba marina, la nave sarà spinta alla deriva e moriremo tutti, mangiati dai cannibali che abitano queste isole! CAPITANO (in tono di comando) Avanti tutta! Ammainate le vele! Forza ai remi! (I marinai sono sempre più preoccupati e consapevoli del grande pericolo). MARINAIO 1 (in tono disperato) Le onde si confondono con il cielo… MARINAIO 2 L’acqua pare la bocca di un enorme squalo pronto a divorarci! MARINAIO 3 Le onde sembrano montagne altissime! MARINAIO 4 nave non ha più le vele… CAPITANO (in tono di esortazione, ma affannato) Avanti, ciurma! Non mollate, non mollate! MARINAIO 1 (sorpreso) Capitano, terra in vista! CAPITANO (in tono prima sorpreso, poi di comando) Terra in vista? Presto, alle scialuppe! ROBINSON (facendo finta di bere acqua) Aiuto! Un’onda mi sta travolgendo… Aiutooooooooooooooooooooooo! (Robinson sviene, è a terra, quando si risveglia capisce la situazione, parla tra sé e sé, con tono all’inizio disperato, poi si riprende e si fa coraggio). ROBINSON Sei solo, adesso, Robinson! SOLO: capisci cosa significa!?! Se soltanto avessi ascoltato tuo padre, non ti saresti trovato in una situazione del genere! Comunque… sei vivo… e questo è ciò che conta! AL CINEMA Una terribile tempesta investe la nave su cui Pi sta viaggiando insieme ai suoi genitori e allo zoo di famiglia… • Il naufragio di Pi (da Vita di Pi di Ang Lee)