VOLTIAMO PAGINA COMPETENZE LINGUISTICHE E TRASVERSALI 1

CONCENTRAZIONE Per poter risolvere un problema, leggere un brano da cima a fondo, fare un riassunto o imparare a memoria una lista di vocaboli bisogna concentrarsi, cercare cioè di non disperdere l attenzione, di non lasciarsi distrarre da stimoli esterni. Questo, in un mondo in cui la vita è spesso frammentata e i tempi sono rapidi come negli spot, rappresenta un esercizio indispensabile. Il bambino deve imparare a individuare un obiettivo e a portare a termine un compito resistendo alla tentazione di lasciarlo a metà. (Tratto e adatt. da: Anna Oliverio Ferraris, in «Corriere della sera.it ) TESTO 8 Consigli per gestire al meglio i propri compiti AUDIO CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE COMPITO DI REALT Se arrivate a sera con ancora una lunga lista di compiti da fare e la paura di non riuscire a spuntarla per l interrogazione del giorno dopo, le alternative sono due: o cercate di corrompere i prof a darvi meno compiti per casa, o imparate a gestire meglio il vostro tempo! COME GESTIRE IL TEMPO Se la scuola che avete scelto è particolarmente impegnativa per la mole di studio, se avete tante attività extra a cui vi piace dedicarvi o se tornate a casa da scuola tardi e stremati, seguite questi semplici consigli per ottimizzare il tempo a vostra disposizione. Compilate una lista di cose da fare Elencate i vostri impegni per la giornata elaborando una lista a mente o su un foglio. Scegliete quali sono le priorità. Stabilite quali sono le cose che dovete fare oggi e quelle che potete rimandare a domani. Dividete il tempo per ogni attività Stimate per ogni attività o compito da svolgere il tempo necessario per portarlo a termine. Considerate quindi il numero di pagine e la difficoltà della materia, distinguete il ripasso (più breve) dallo studio di qualcosa di completamente nuovo, valutate anche la necessità di qualche pausa ogni tanto. Sembra un calcolo matematico difficile, ma con il tempo diventerà un abitudine e sarà automatico. Il tempo per studiare una stessa pagina, poi, varia da persona a persona; con l esperienza imparerete a conoscere i vostri tempi e a organizzarvi di conseguenza. Tenete in considerazione che sarebbe comunque bene stabilire dei periodi di studio di circa cinquanta minuti l uno e poi riposarsi una decina di minuti. Da che cosa si inizia a studiare Il nostro consiglio è di iniziare a studiare dalla materia più difficile. Il motivo è che all inizio avete la mente più fresca e libera e sarà più facile concentrarvi. In alternativa potete decidere di alternare le materie che vi piacciono con quelle che amate di meno. 82 CITTADINANZA ATTIVA E CONSAPEVOLE 1_Competenze_063_116.indd 82 26/01/18 17:01
VOLTIAMO PAGINA COMPETENZE LINGUISTICHE E TRASVERSALI 1