VOLTIAMO PAGINA MITO EPICA TEATRO

I miti delle metamorfosi però, l immagine svanì, per poi ricomparire quando la superficie del lago si fece di nuovo tranquilla. Sei tornato! esclamò Narciso felice. Vuoi dirmi qualcosa? Muovi le labbra, ma non sento quello che dici! Che tormento! Il suo amore gli parlava, ma Narciso non riusciva a 75 sentire le sue parole e ogni volta che Narciso tentava di afferrare l oggetto del suo desiderio, quello spariva nell acqua increspata. Alla lunga un altro si sarebbe stancato e se ne sarebbe andato via, ma lui no. Né la fame né il sonno riuscirono ad allontanarlo di lì. A poco a poco Narciso cominciò a deperire. E più il tempo passava, più 80 la sua disperazione aumentava, perché naturalmente anche la creatura che amava, e dalla quale non riusciva in alcun modo a distogliere lo sguardo, si consumava insieme a lui. Nascosta dietro una roccia, Eco assisteva, pentita, al lento, inesorabile declino di Narciso, ripetendo disperata le parole dell amato. 85 Oh essere infelice! si lamentava Narciso. Infelice infelice piangeva Eco insieme a lui. Anche tu stai morendo d amore! Amore Mi rispondi, ma non potremo toccarci mai! 90 Mai mai. Se questo è il nostro destino sospirò il giovane moriremo insieme! Insieme Vinto dagli stenti e dal suo amore impossibile, Narciso si lasciò 95 cadere lungo la riva del lago e, rivolgendo ancora uno sguardo all immagine adorata, pronunciò le sue ultime parole: Per sempre, addio! Addio! singhiozzò Eco e Narciso morì. Ma nel luogo dove cadde, nacque un fiore bellissimo, il narciso, 100 che da allora si specchia nelle acque dei fiumi e dei laghi. Eco invece, per la disperazione, a poco a poco si dissolse nell aria, come una nebbia leggera sparì, ma non lasciò del tutto questo mondo. Tra le rocce profonde e negli abissi lontani Eco vive ancora. Condannata a essere sola voce, ripete da allora e per sempre le nostre parole. 105 Non l avete mai sentita? 70 (Tratto da: L. Russo - I. Scarpati, Le metamorfosi. Storie di uomini e dèi, La Nuova Frontiera) 62 5394B_MET Mi_Ep.indd 62 26/01/18 13:08
VOLTIAMO PAGINA MITO EPICA TEATRO