VOLTIAMO PAGINA MITO EPICA TEATRO

Il protagonista della tragedia si trova sempre di fronte a situazioni dolorose e a scelte difficili, spesso a causa dei suoi errori. La conclusione non è mai positiva e provoca sofferenze ad almeno uno dei personaggi principali. La tragedia vuole suscitare emozioni forti e sentimenti profondi negli spettatori, che si sentono coinvolti nelle vicende dei personaggi. I Greci attribuiscono alla tragedia una funzione educativa, perché costringe il pubblico a riflettere sui grandi temi portati sulla scena. I più grandi autori di tragedie dell antica Grecia sono Eschilo, Sofocle ed Euripide, vissuti nel VI-V secolo a.C. QUALI CARATTERISTICHE HA LA COMMEDIA GRECA? Anche la commedia è un tipo di testo teatrale nato nell antica Grecia. Ha origine da alcune feste contadine, che celebrano il risveglio della natura dopo l inverno. Questo è un momento di allegria, perché le piante ricominciano a fiorire e a dare frutti. Infatti la commedia è un testo che ha lo scopo di divertire il pubblico e fargli trascorrere qualche ora spensierata. Anche se qualche volta affronta temi importanti (come la famiglia o la politica), la commedia propone sempre personaggi buffi o ridicoli e situazioni comiche, che si concludono con un lieto fine. Nella Grecia antica il più importante autore di commedie è Aristofane (V-IV secolo a.C.). I suoi personaggi sono soprattutto donne e uomini comuni. Possono esserci uomini politici o personaggi storici, che però sono presi in giro e resi ridicoli. A volte entrano in scena gli dèi, ma anche loro sono coinvolti in situazioni comiche. Attore comico. Cratere in terracotta, 350-325 a.C. 3 Il teatro 5394B_MET Teatro.indd 333 333 21/02/18 10:00
VOLTIAMO PAGINA MITO EPICA TEATRO