VOLTIAMO PAGINA MITO EPICA TEATRO

La costruzione della città aerea AUDIO la commedia Aristofane L ANTEFATTO La costruzione della città di Nubicuculia è avviata e Pisetero attende ansiosamente notizie su come procedono i lavori, affidati completamente agli uccelli. Il testo Il brano è tratto dalla commedia Gli uccelli, rappresentata per la prima volta nel 414 a.C. Pisetero ed Evelpide, due ateniesi stanchi di abitare nella loro città, dove dominano la corruzione e il disordine, decidono di andare nella terra degli uccelli. Qui, d accordo con il re Upupa, decidono di fondare una città tra cielo e terra: Nubicuculia ( Città delle nubi e dei cuculi ). Gli uccelli è una delle commedie in cui risalta maggiormente la fantasia di Aristofane. Il coro è formato da 24 uccelli diversi. 1. ralli: uccelli di medie dimensioni, con un becco lungo e forte. Proprio per quest ultima caratteristica è assegnato a loro il compito di squadrare le pietre. 2. pivieri: uccelli migratori che vivono nelle zone umide, come stagni e foci dei fiumi. 3. malta: materiale da costruzione simile alla calce. 1° MESSAGGERO (affannato) Dov è, dove? Dov è, dove? Dov è, dove, Messaggero dove, il nostro capo Pisetero? PISETERO Eccomi. Pisetero 1° MESSAGGERO Il tuo muro è già costruito. Messaggero PISETERO Buona notizia. Pisetero 1° MESSAGGERO un opera davvero bella e magnifica! Messaggero PISETERO Per Eracle! Pisetero 1° MESSAGGERO E l altezza è di cento braccia: l ho misurata io. Messaggero PISETERO Che grandezza, per Poseidon! E chi l ha costruita, Pisetero una cosa simile? 1° MESSAGGERO Uccelli, e nessun altro: non c era né un egizio a portar Messaggero mattoni, né un tagliapietre, né un muratore. L hanno costruita gli uccelli da soli, una vera meraviglia! Dalla Libia arrivarono trentamila gru, che avevano inghiottito le pietre per le fondamenta: e i ralli1 le squadrarono col becco. Poi diecimila cicogne portarono i mattoni: e i pivieri2 e altri uccelli acquatici portarono in cielo l acqua. PISETERO E la malta3, chi gliela portava? Pisetero 1° MESSAGGERO Gli aironi, nei secchi. Messaggero PISETERO E Pisetero come facevano, a metterci dentro la malta? 1° MESSAGGERO Con una trovata veramente abile, mio caro: le oche, Messaggero lavorando di zampe come fossero pale, la gettavano coi piedi nei secchi. PISETERO ( ironico) Che cosa non saprebbero fare i piedi! Pisetero 1° MESSAGGERO E poi, per Zeus, le anatre, munite di grembiule, porMessaggero tavano i mattoni; e le rondini volavano alto, la cazzuola sul dorso come i garzoni, e portavano la malta nel becco. PISETERO E chi li prenderà più operai a pagamento? Ma poi, vePisetero diamo, le parti in legno della costruzione chi le ha fatte? 316 5394B_MET Teatro.indd 316 21/02/18 09:59
VOLTIAMO PAGINA MITO EPICA TEATRO