2. IL TESTO TEATRALE

STRUMENTI PER ANALIZZARE IL TEATRO 2. IL TESTO TEATRALE Il testo teatrale è scritto allo scopo di essere recitato e messo in scena. Viene chiamato anche sceneggiatura o copione. Il copione è un tipo di testo con caratteristiche del tutto particolari, perché è un vero e proprio foglio di lavoro : infatti contiene tutte le battute che gli attori devono recitare, ma anche ogni altra indicazione necessaria per la messa in scena. Nel copione si trovano: gli atti, cioè le parti in cui è diviso il testo; le battute, cioè le parole pronunciate dai personaggi (nei testi teatrali ogni battuta è preceduta dal nome del personaggio); le didascalie, con le istruzioni per gli attori e per il regista che deve mettere in scena il testo. In genere, le didascalie sono scritte fra parentesi e con caratteri diversi da quelli delle battute. Il Paese di Niente L elenco dei personaggi precede l inizio del testo teatrale. Quando il testo viene rappresentato, accanto ai personaggi compaiono i nomi degli attori che interpretano questi ruoli. Didascalia Questa annotazione è scritta dall autore per dare al regista precise indicazioni sulla messa in scena. AUDIO Vediamo insieme un esempio. Personaggi Il Re La figlia del Re Il ragazzino (l Eco) Le grida e gli scheletri possono essere rappresentati con delle marionette, dei personaggi-oggetto, o altro. L Eco è un eco. Il Paese di Niente è un grande paese vuoto, con un lago che racchiude tutti i colori, e tante gabbie. 1ª SCENA Didascalia Dà indicazioni agli attori sull espressione del volto. Personaggi che pronunciano le battute Il re Da dove viene questo grido? la figlia del re Mi è scappato. il re Riprendilo e mettilo in gabbia. Lei lo riprende e lo mette in gabbia. Battuta 300 Un re, in collera, davanti a sua figlia, scura in volto. L hai dimenticato? Tu sei la figlia del Re di Niente. 3 Il teatro 5394B_MET Teatro.indd 300 21/02/18 09:59
2. IL TESTO TEATRALE