VOLTIAMO PAGINA MITO EPICA TEATRO

La conquista di Brunilde Tra Sigfrido e Crimilde nasce l amore e quando Gunther chiede l aiuto dell eroe per conquistare Brunilde, regina d Islanda, Sigfrido accetta a condizione che il re burgundo gli conceda la mano della sorella. Grazie al cappuccio fatato di Alberico, Sigfrido, divenuto invisibile, aiuta Gunther a superare le prove alle quali Brunilde sottopone coloro che aspirano alla sua mano. STRUMENTI PER CONOSCERE IL CICLO GERMANICO Doppie nozze Si celebrano così due matrimoni: tra Crimilde e Sigfrido, tra Brunilde e Gunther. Ma nella prima notte di nozze Brunilde respinge il marito e gli lega insieme mani e piedi, appendendolo a una parete e lasciandolo in quella condizione fino al mattino. Ricorrendo di nuovo all aiuto di Sigfrido, Gunther riesce a piegare l ostilità della sposa. La morte di Sigfrido Sigfrido torna nella sua terra con Crimilde. Alcuni anni più tardi essi sono invitati a una festa di corte nel regno dei Burgundi. Fra le due regine, divise da sentimenti di superbia e di rivalità, nasce una lite, nel corso della quale Crimilde afferma che Sigfrido godette per primo dell amore di Brunilde. Dell odio e della collera di quest ultima approfitta il vassallo Hagen, che convince Gunther a eliminare Sigfrido per vendicare l offesa e per impadronirsi del suo regno. Sigfrido è ucciso a tradimento, durante una caccia, dallo stesso Hagen, venuto a conoscenza dell unico punto vulnerabile del suo corpo. La vendetta di Crimilde La sete di vendetta di Crimilde è implacabile. Quando Attila, re degli Unni, la chiede in moglie, accetta di sposarlo, per avere dalla propria parte il potente esercito di quel popolo e servirsene contro i Burgundi. Dopo alcuni anni Crimilde invita al castello di Attila i propri parenti e tutta la corte dei Burgundi, compreso Hagen; questi, sospettando un inganno, si fanno accompagnare dai più valorosi guerrieri burgundi. La strage finale Durante un banchetto si scatena la battaglia, che sfocia in una strage: i Burgundi vengono sterminati. Sopravvivono soltanto Gunther e Hagen, che sono fatti prigionieri. Crimilde fa decapitare il fratello e chiede a Hagen di rivelarle il luogo in cui ha nascosto il tesoro dei Nibelunghi. Al rifiuto di Hagen, gli mozza il capo con la spada che era stata di Sigfrido, ma è a sua volta uccisa da un alleato degli Unni. 2 L Epica medievale 5394B_MET Mi_Ep.indd 275 275 26/01/18 13:28
VOLTIAMO PAGINA MITO EPICA TEATRO