VOLTIAMO PAGINA MITO EPICA TEATRO

I poemi cavallereschi del periodo medievale Gli autori dei poemi cavallereschi furono, spesso, anonimi: si trattava di cantori e giullari, cioè artisti che si spostavano da una corte all altra, o da una piazza cittadina a un altra, narrando storie i cui protagonisti erano cavalieri e dame, accompagnati da uno strumento a corde: la viola. Il latino ormai era conosciuto solo dai dotti e dagli ecclesiastici, pertanto i cantori utilizzavano i cosiddetti volgari, cioè le lingue parlate nella vita quotidiana, che variavano da una zona all altra dell Europa. Per questo motivo, i poemi cavallereschi rappresentano l atto di nascita di alcune letterature europee: la letteratura francese, la letteratura tedesca e la letteratura spagnola. STRUMENTI PER CONOSCERE I POEMI EPICI MEDIEVALI Il testo più antico è il poema anglosassone BEOWULF (sec. VII-VIII): prende il nome dal protagonista, l eroe Beowulf che, grazie al suo coraggio, libera il regno di Danimarca da due mostri che ogni notte facevano strage di guerrieri. I testi del periodo medievale possono essere suddivisi in base ai popoli di cui cantano le gesta o al periodo storico in cui sono stati scritti. Si possono, dunque, raggruppare in cicli, termine che, nel linguaggio letterario, indica un insieme di opere dai contenuti diversi ma caratterizzate dalla presenza degli stessi personaggi. I principali cicli sono: il CICLO CAROLINGIO, che ha come protagonista il conte Rolando, paladino di Carlo Magno, cavaliere forte e leale, che si spinge fino all estremo sacrificio per fedeltà al proprio sovrano e in difesa degli ideali cristiani; il CICLO BRETONE, più fantasioso del precedente, racconta le leggende epiche legate alla figura di re Artù, che, secondo la tradizione, avrebbe difeso la Britannia dagli Angli e dai Sassoni; in queste opere predominano l elemento magico, il sentimento amoroso e la passione per l avventura; il CICLO GERMANICO, ambientato nel leggendario regno dei Nibelunghi e nelle terre del Centro-Nord Europa. Fu composto intorno al XIII secolo e ha come protagonista l eroe Sigfrido, che riesce a impossessarsi di un ricchissimo tesoro, l oro del Reno, da cui però gli deriveranno molte disgrazie. Vi è poi il POEMA SPAGNOLO, composto tra il XII e il XIII secolo, che ha come protagonista il Cid Campeador, un cavaliere impegnato nella lotta contro gli infedeli e nella difesa del proprio onore, oltraggiato da cortigiani invidiosi. 2 L Epica classica 5394B_MET Mi_Ep.indd 229 229 26/01/18 13:23
VOLTIAMO PAGINA MITO EPICA TEATRO