12. PIETAS E VIRTUS

12. PIETAS E VIRTUS Che cos è la pietas di Enea? STRUMENTI PER APPROFONDIRE IL MONDO LATINO Il protagonista dell Eneide, Enea, malinconico e pensoso, è completamente assorbito dal suo compito di portare a termine la missione voluta dal destino, che lo porta dalla lontana Troia fin sulle coste laziali. La sua qualità principale è la pietas, un sentimento molto importante per gli antichi romani. La civiltà romana era basata sulla considerazione che l individuo era prima di tutto un elemento dello Stato (la res publica, cioè la «cosa pubblica ), che gli assegnava compiti e doveri, principalmente quello di essere un buon soldato, e un fedele funzionario nel caso Charles-André van Loo, avesse cariche politiche. Enea porta sulle spalle Anchise, 1729. Anche la religione, per il cittadino romano, faceva parte integrante della fedeltà allo Stato, del suo rispetto delle leggi e delle tradizioni della patria, cioè della «terra dei padri . Questo insieme di rispetto e fedeltà profondi nei confronti delle leggi e del servizio della collettività veniva indicato con la parola pietas. Fu il cristianesimo, che si diffuse nel mondo romano ed ebbe per secoli il latino come lingua ufficiale, a dare alla parola pietas un significato nuovo, quello di compassione verso l altro, di condivisione di sofferenza e sentimenti, soprattutto verso chi soffre, nel senso di una comune fraternità umana. Per gli uomini romani, importante era la virtus Una trasformazione simile, nel passaggio dalla cultura romana a quella cristiana, ha avuto la parola virtus. Nella cultura romana indicava l insieme di qualità che doveva avere l uomo, in latino vir: coraggio, forza, capacità di combattere. Da vir deriva l aggettivo italiano virile , che indica questo insieme di caratteristiche. In genere virtus è tradotto in italiano con valore . Questo spiega come mai la parola virtus compaia spesso come denominazione di squadre sportive, in quanto espressione di forza e di lealtà. Per i cristiani, invece, virtus venne a indicare un insieme di caratteristiche interiori e spirituali, legate ai valori della nuova religione, al rispetto della legge di Dio e al rapporto di fraternità con gli altri uomini. La parola italiana che corrisponde a questo significato è virtù , con il relativo aggettivo virtuoso , un tempo usato soprattutto per indicare una serie di comportamenti conformi alla morale. 2 L Epica classica 5394B_MET Mi_Ep.indd 215 215 26/01/18 13:20
12. PIETAS E VIRTUS