VOLTIAMO PAGINA MITO EPICA TEATRO

gli eroi in guerra: l iliade 225 230 1. agguato: attacco improvviso. In tutta questa prima parte del suo discorso Achille accusa Agamennone di codardia, perché si limita a ordinare gli attacchi rimanendo al sicuro nell accampamento, senza mai affrontare il combattimento personalmente. 2. per questo scettro corteccia: simbolo di comando e di autorità, lo scettro era un bastone ricavato da un ramo d albero che veniva privato della sua corteccia con un ascia o altro strumento (bronzo) e rivestito poi d oro e d argento. 235 240 245 «Ubriacone, occhi di cane, cuore di cervo, mai vestir corazza con l esercito in guerra né andare all agguato1 coi più forti degli Achei osa il tuo cuore: questo ti sembra morte. E certo è molto più facile nel largo campo degli Achei strappare i doni a chi a faccia a faccia ti parla, re mangiatore del popolo, perché a buoni a niente comandi; se no davvero, Atrìde, ora per l ultima volta offendevi! Ma io ti dico e giuro gran giuramento: sì, per questo scettro, che mai più foglie o rami metterà, poi che ha lasciato il tronco sui monti, mai fiorirà, ché intorno a esso il bronzo ha strappato foglie e corteccia2: e ora i figli degli Achei che fanno giustizia lo portano in mano: essi le leggi in nome di Zeus mantengono salde. Questo sarà il giuramento. Certo un giorno rimpianto d Achille prenderà i figli degli Achei, tutti quanti, e allora tu in nulla potrai, benché afflitto, aiutarli, quando molti per mano d Ettore massacratore cadranno morenti; e tu dentro lacererai il cuore, rabbioso che non ripagasti il più forte degli Achei . Disse così il Pelìde e scagliò in terra lo scettro disseminato di chiodi d oro. Poi egli sedette. Dall altra parte l Atrìde era furioso (Tratto da: Iliade, libro I, trad. di R. Calzecchi Onesti, Einaudi) Quando l assemblea si sciolse, Agamennone fece mettere in mare una delle sue navi, le assegnò venti uomini e ne diede il comando a Ulisse, l astuto. Poi venne da me, mi prese per mano e mi accompagnò alla nave. Bella Criseide disse. E lasciò che io tornassi al padre e alla mia terra. Rimase lì, sulla riva, a guardare la nave salpare. Quando la vide scomparire all orizzonte chiamò due scudieri tra quelli a lui più fedeli e ordinò loro di andare alla tenda di Achille, di prendere per mano Briseide e di portarla via. Disse loro: Se Achille si rifiuterà di darvela, allora ditegli che andrò io a prendermela, e per lui sarà molto peggio. I due scudieri si chiamavano Taltìbio ed Eurìbate. Si avviarono a malincuore lungo la riva del mare e alla fine raggiunsero 116 5394B_MET Mi_Ep.indd 116 26/01/18 13:12
VOLTIAMO PAGINA MITO EPICA TEATRO