VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

Cittadinanza attiva SPECIALE Disturbi alimentari L obesità infantile Da studi recenti risulta che l Italia è in testa ai Paesi europei per quanto riguarda l obesità nei bambini. La popolazione adulta è sempre più soggetta a malattie legate alla cattiva alimentazione, come obesità, diabete, cardiopatie ecc. Per questo è importante che bambini e adolescenti imparino a mangiare correttamente, perché essere obesi da giovani predispone a molte malattie in età adulta. KEEP OBESITY AWAY FROM YOUR CHILD! Che cosa è successo a Barbie?! Ha il doppio mento, rotoli di ciccia dappertutto e sta pigramente sul divano ingozzandosi di schifezze Non troverai questa Barbie nei negozi di giocattoli: si tratta di una campagna promossa negli Stati Uniti, che ha come slogan: Tieni l obesità lontano da tuo figlio . Ma anche la Barbie solita non è sicuramente da prendere a modello: la sua magrezza è eccessiva! Anoressia e bulimia L anoressia inizia di solito con una dieta per migliorare la propria immagine, ma la persona anoressica non si sente mai magra abbastanza. Anche se il peso del suo corpo è inferiore a quello ideale, la persona anoressica lo vede sempre troppo grasso , non si piace così com è e ha il terrore di diventare obesa. Spesso questo atteggiamento nelle ragazze è influenzato dagli spot pubblicitari che propongono attrici e top model con il corpo sottilissimo. Come ci si accorge della malattia? La malattia si manifesta con alcuni segni che non sempre vengono presi in considerazione dai familiari. Inizialmente la persona anoressica non rispetta l orario dei pasti, mangia poco e da sola, mente su quanto mangia e si isola perdendo tutti gli amici. Si impone di seguire molte attività in modo frenetico. Con il passare del tempo, la malattia danneggia le funzioni vitali causando insufficienza renale, problemi cardiovascolari, perdita dei denti e dei capelli, blocco del ciclo mestruale. Di anoressia si può morire. Esiste anche un altro grave disturbo dell alimentazione, conosciuto con il nome di bulimia, che consiste nel mangiare grandi quantità di cibo in breve tempo e senza aver fame, per cercare di calmare la propria ansia o solitudine. Dopo aver mangiato esageratamente, spesso il bulimico ha sensi di colpa e si provoca il vomito. La bulimia non sempre è chiaramente visibile come l anoressia, ma ha conseguenze altrettanto devastanti, come problemi gastrici e cardiaci, disidratazione, danni ai denti e alle gengive. Quando non stiamo bene nella nostra pelle è importante parlarne con i genitori o con un adulto di cui ci fidiamo. I disturbi alimentari sono il segnale di un disagio che può essere superato con l aiuto di specialisti, per imparare ad accettarsi e ad avere stima e fiducia in se stessi. PER SAPERNE DI PI Dal diario di Silvia S. Tamaro, Un amico speciale. O no? TESTO ORIGINALE e DIDATTICA INCLUSIVA 14 Cibo, salute, condivisione 5394A_9-15_Temi.indd 735 735 26/01/18 12:49
VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1