VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

i temi Tavola apparecchiata Buon appetito! AUDIO CONDIVIDERE IL CIBO PER SUPERARE LA DIFFIDENZA Giusi Quarenghi Il testo Aziza e Beatrice sono compagne di scuola e amiche, si trovano spesso in casa di Beatrice per fare i compiti, vanno in biblioteca, condividono il tempo libero. Un giorno Beatrice ha un idea e Aziza ne è entusiasta. L autrice Giusi Quarenghi, nata in provincia di Bergamo nel 1951, è autrice di molti libri per bambini e ragazzi. Ha scritto poesie, filastrocche, racconti e romanzi, oltre a sceneggiature televisive e cartoni animati. Tra i suoi maggiori successi Un corpo di donna (uno dei primi romanzi sul tema dell anoressia) e Ragazze per sempre. Nel 2006 ha vinto il premio Andersen italiano. Il brano che leggerai è ambientato ai giorni nostri. Casa di Beatrice. Domenica a pranzo. Non si invita in casa gente che non si conosce stava dicendo il papà. Ma io Aziza la conosco! 5 E io non l ho neanche mai vista. Perché non ci sei mai quando lei viene. Ma alla domenica non lavori, e così puoi vederla. Beatrice passa tanto tempo con lei! intervenne la mamma. Appunto. Già è quasi sempre qui la figlia, e adesso ci tiriamo in 10 casa anche la madre insistette papà. Per un pranzo, non mi sembra il caso di parlare di «tirarsi in casa ! Anche la mamma insisteva, per fortuna! Questa è gente che s attacca, se vede che uno è disponibile, non 15 lo mollano più, poi pretendono. Accidenti papà! Si sta parlando di Aziza e sua madre, non di tutti i marocchini! Ben detto nonnina, sei un drago! Ti ricordi quando eri in Belgio e ti trattavano come se tu fossi 20 «gli italiani ? Me l hai detto tu, quanto ti dava fastidio. E come andò quella volta che quel tuo compagno di lavoro belga ti ha invitato a casa sua? Brava mamma, gran bel colpo! Ma ero molto preoccupato all idea di conoscere tutta la sua fa25 miglia. Tanto che stavo quasi per decidere di non andare! Mmmmmm , a questo non aveva pensato! Poi hai deciso di sì, e hai mangiato anche il budino! Papà aveva mangiato il budino?! Ma se gli faceva schifo! Niente male poi, sai, questa Aziza! disse Giorgio facendo l oc30 chiolino al padre, usando quel tono da esperto idiota che assumeva a volte parlando delle «femmine . Perché, se fosse brutta sarebbe diverso? lo aggredì Beatrice. 717 5394A_9-15_Temi.indd 717 26/01/18 12:49
VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1