VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

VERIFICA FORMATIVA 3. scabbia: malattia della pelle provocata da un parassita. fu stanca di correre e allora cominciò ad andare al piccolo trotto come un cavallo zoppo; quando fu stanca anche di andare al piccolo trotto, si mise a camminare normalmente. Giunse presto in vista della scuola. 40 A testa alta, piena di determinazione, attraversò il cortile in cerca della classe di Mister Cole. Fu abbastanza facile trovarla perché tutte le classi erano separate l una dall altra da bassi divisori realizzati con un materiale tipo cartone. Bastava camminare lungo il corridoio centrale per vedere tutte le classi. Quando vide Mister Cole, entrò in 45 classe e rimase in piedi alle sue spalle. Gli altri bambini alzarono la testa e quando videro Adah le sgranarono gli occhi in faccia per la meraviglia. All inizio ci fu silenzio, un silenzio così totale che si poteva quasi afferrare e sentire. Poi una bambina cominciò a ridere scioccamente, prontamente seguita dagli 50 altri, finché quasi tutti i bambini cominciarono a ridere così scioccamente e in modo così incontrollabile che Mister Cole rivolse loro uno sguardo furioso. La bambina che aveva cominciato a ridere si coprì la bocca con una mano e indicò Adah con l altra. Mister Cole era un africano enorme, molto giovane, molto bello. 55 La sua nerezza brillava come cuoio nero lucidato. Era un uomo molto tranquillo, e aveva l abitudine di sorriderle ogni volta che le passava davanti mentre andava a scuola. Adah era sicura che Mister Cole le avrebbe rivolto quel sorriso rassicurante ora, di fronte a tutti quegli idioti che ridevano. 60 Mister Cole si girò così di scatto che Adah fece un passo indietro. Non si mise a ridere, capì la situazione al volo, rivolse ad Adah uno dei suoi speciali sorrisi, la prese per mano, la condusse vicino a un bambino che aveva la scabbia3 in testa e le fece cenno di sedersi. Adah non sapeva come interpretare quel gesto. Sentiva che Mister 65 Cole avrebbe dovuto chiederle perché era venuta, ma, rassicurata dal suo sorriso, disse con voce malferma: Sono venuta a scuola: i miei genitori non volevano mandarmi! La classe ritornò tranquilla, il bambino con il craw-craw4 sulla testa (sarebbe poi diventato assistente al City Hospital di Lagos) le diede 70 un pezzetto della sua matita e Adah si mise a scarabocchiare, godendosi l odore di scabbia e di sudore secco. Non dimenticò mai quell odore della scuola. (Tratto da: Buchi Emecheta, Cittadina di seconda classe, Giunti) 4. craw-craw: la scabbia, nella lingua locale. 664 12 Il diritto allo studio 5394A_9-15_Temi.indd 664 26/01/18 12:47
VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1