VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

i temi simile non ci veniva spontaneo. Se in qualcuno c era, era per influenza dei genitori. 75 Quel che pensavano i nostri genitori. Pare invece che questi calcoli siano normali nei genitori, almeno a giudicare dai nostri. Noi ci siamo sentiti dire che: «Bada di passare! Se passi ti fo un regalo! Se bocci ne buschi! Vuoi zappare come to pa ? Guarda quello col diploma che posto s è fatto! . 4. Perché veniamo a scuola ora A poco a poco abbiamo scoperto che questa è una scuola particolare: non c è né voti, né pagelle, né rischio di bocciare o di ripetere. Con le molte ore e i molti giorni di scuola che facciamo, gli esami ci restano piuttosto facili. 85 Questa scuola dunque, senza paure, più profonda e più ricca, dopo pochi giorni ha appassionato ognuno di noi a venirci. Non solo: dopo pochi mesi ognuno di noi si è affezionato anche al sapere in sé. Ma ci restava da fare ancora una scoperta: anche amare il sapere può essere egoismo. Il priore ci propone un ideale più alto: cercare il 90 sapere solo per usarlo al servizio del prossimo, per esempio dedicarci da grandi all insegnamento, alla politica, al sindacato, all apostolato o simili. Per questo qui ci si schiera sempre dalla parte dei più deboli: africani, asiatici, meridionali italiani, operai, contadini, montanari. 95 Ma il priore dice che non potremo far nulla per il prossimo, in nessun campo, finché non sapremo comunicare. Perciò qui le lingue sono, come numero di ore, la materia principale. Prima l italiano perché sennò non si riesce a imparare nemmeno le lingue straniere. 100 Poi più lingue possibile, perché al mondo non ci siamo soltanto noi. Vorremmo che tutti i poveri del mondo studiassero lingue per potersi intendere e organizzare fra loro. Così non ci sarebbero più oppressori, né patrie, né guerre. 80 5. Tra il dire e il fare c è di mezzo il mare 105 A tutti noi piacerebbe vivere oggi e per tutta la vita all altezza di questi ideali. (Tratto da: Lettere di don Lorenzo Milani priore di Barbiana, Mondadori) PER SAPERNE DI PI Barbiana cattedra della povertà Lettera a una professoressa 653 5394A_9-15_Temi.indd 653 26/01/18 12:47
VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1