VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

12 Il diritto allo studio Quelli che hanno finito le industriali studiano altre lingue straniere e disegno meccanico. Le lingue sono: il francese, l inglese, lo spagnolo e il tedesco. Francuccio che vuol fare il missionario comincia 35 ora anche l arabo. L orario è dalle otto di mattina alle sette e mezzo di sera. C è solo una breve interruzione per mangiare. La mattina prima delle otto quelli più vicini in genere lavorano in casa loro nella stalla o a spezzare legna. Non facciamo mai ricreazione e mai nessun gioco. 40 Quando c è la neve sciamo un ora dopo mangiato e d estate nuotiamo un ora in una piccola piscina che abbiamo costruito noi. Queste non le chiamiamo ricreazioni ma materie scolastiche particolarmente appassionanti! Il priore2 ce le fa imparare solo perché potranno esserci utili nella vita. 45 I giorni di scuola sono 365 l anno, 366 negli anni bisestili. La domenica si distingue dagli altri giorni solo perché prendiamo la messa. Abbiamo due stanze che chiamiamo officina. Lì impariamo a lavorare il legno e il ferro e costruiamo tutti gli oggetti che servono per 50 la scuola. Abbiamo 23 maestri! Perché, esclusi i sette più piccoli, tutti gli altri insegnano a quelli che sono minori di loro. Il priore insegna solo ai più grandi. Per prendere i diplomi andiamo a fare gli esami come privatisti nelle scuole di Stato. 3. Perché venivamo a scuola sul principio Prima di venirci, né noi né i nostri genitori sapevamo cosa fosse la scuola di Barbiana. Quel che pensavamo noi. Non siamo venuti tutti per lo stesso motivo. Per noi barbianesi la cosa era semplice. La mattina andavamo alle 60 elementari e la sera ci toccava andare nei campi. Invidiavamo i nostri fratelli più grandi che passavano la giornata a scuola dispensati da quasi tutti i lavori. Noi sempre soli, loro in compagnia. A noi ragazzi ci piace fare quel che fanno gli altri. Se tutti sono a giocare, giocare, qui dove tutti sono a studiare, studiare. 65 Per quelli delle altre parrocchie i motivi sono stati diversi: cinque siamo venuti controvoglia (Arnaldo addirittura per castigo). All estremo opposto due hanno dovuto convincere i nostri genitori che non volevano mandarci (eravamo rimasti disgustati dalle nostre scuole). La maggioranza invece siamo venuti d accordo coi genitori. 70 Comunque nessuno aveva fatto il calcolo di prendere un diploma per guadagnare domani più soldi o fare meno fatica. Un pensiero 55 2. Il priore: è don Lorenzo Milani. 652 5394A_9-15_Temi.indd 652 26/01/18 12:47
VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1