VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

leggere è bello classici di oggi da gustare Yann Martel VITA DI PI Piemme PERCH LEGGERE QUESTO LIBRO Per vivere con Pi, il giovane protagonista di questo romanzo, la sua straordinaria avventura. Un naufragio lungo più di 200 giorni con un compagno di viaggio davvero particolare, una tigre anch essa sopravvissuta al naufragio della nave sulla quale era stata caricata. Potranno sopravvivere i naufraghi su una scialuppa in mezzo all oceano? IL LIBRO IN BREVE Pi è un ragazzo che sta lasciando l India insieme alla sua famiglia e agli animali del loro piccolo zoo. Durante il viaggio la nave fa naufragio e Pi si ritrova solo, unico sopravvissuto fra gli umani su una scialuppa di salvataggio. Con lui, infatti, ci sono quattro animali: una zebra, un orango, una iena e una tigre, di nome Richard Parker. I primi tre moriranno in brevissimo tempo mentre Pi trascorrerà più di 200 giorni insieme al feroce felino, fino al colpo di scena finale. IL LIBRO IN ASSAGGIO [ Pi è in mare aperto ormai da molti giorni, e con lui è sopravvissuto Richard Parker] Il fatto che sia sopravvissuto può sembrare incredibile, lo so. Io stesso stento a crederci. Il mal di mare di Richard Parker e la mia determinazione a sfruttarlo non sono le uniche spiegazioni. Ce n è almeno una terza, altrettanto importante: io ero la sua fonte di cibo e acqua. Richard Parker era arrivato allo zoo da cucciolo, e lì si era abituato a sfamarsi senza bisogno di alzare una zampa. Certo, quando pioveva e l intera barca si trasformava in un abbeveratoio, capiva da dove venisse tutta quell acqua. E quando un banco di pesci volanti ci piombava addosso, be anche in quel caso il mio ruolo non era tanto evidente. Ma queste eccezioni non intaccavano la realtà dei fatti: se guardava fuoribordo, non vedeva nessuna giungla in cui cacciare, nessun fiume al quale dissetarsi. Eppure io, puntuale e miracoloso, gli davo da bere e da mangiare. E in quel modo acquistavo potere. Le prove? Rimasi in vita, giorno dopo giorno, mese dopo mese. Non mi attaccò, nemmeno quando dormivo sull incerata. E infine: sono qui a raccontarvi questa storia. Conservavo l acqua piovana e quella dei distillatori solari nel ripostiglio, lontano dagli occhi di Richard Parker, in tre sacche di plastica da cinquanta litri ciascuna, chiuse con una corda. Non avrebbero potuto essere più preziose, neppure se avessero contenuto oro, Vita di Pi 5394A_9-15_Temi.indd 635 635 26/01/18 12:47
VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1