VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

i temi Verso la libertà AUDIO IL TRAFFICO ILLEGALE DI ANIMALI SELVATICI Martin Cruz Smith Il testo Indagando sul ritrovamento di tre cadaveri in un parco di Mosca, il detective russo Arkady Renko si imbatte in un traffico illegale di zibellini siberiani selvatici. Le bestiole, catturate con le trappole, sono rinchiuse in gabbia fino al momento della loro uccisione Il poliziotto è sulle tracce dei bracconieri e scopre il luogo dove vengono tenuti gli zibellini. L autore Martin Cruz Smith è uno scrittore di libri gialli, nato in Pennsylvania, negli Stati Uniti, nel 1942. figlio di un musicista jazz e di una cantante indiana, leader del movimento per i diritti degli Indiani d America. Nel 1981 Smith pubblica il suo romanzo più famoso, Gorky Park. Il brano che stai per leggere è ambientato in Russia negli anni Settanta del Novecento. I capannoni erano in tutto dieci. Ognuno lungo una ventina di metri. Al riparo di ogni tettoia c erano otto gabbie, sopraelevate, disposte su due file di quattro piccole gabbie ciascuna. In tutto, dunque, c erano ottanta gabbie. Gli animali, all interno delle gabbie, erano 5 spaventati e si agitavano. Gli zibellini1 strillavano, risentiti2 . Saltellavano qua e là, s arrampicavano sulle pareti delle gabbie, di rete zincata, non stavano fermi un momento. Sembravano ora gatti, ora faine, drizzavano le orecchie, rigonfiavano la coda, soffiavano, si muovevano con furia e agilità incredibili. Sagome nere inquiete, animali 10 selvatici, smaniosi3 di vita. Ferocemente vivi, saettanti. Arkady prese dalla cassetta degli attrezzi un piede di porco4. E se ne servì per forzare lo sportello della gabbia. Lo zibellino se ne stava fermo, guardingo5. Il chiavistello saltò. Non appena la porticina si aprì, la bestiola balzò fuori. Corse via. 15 Arkady non aveva mai visto niente sfrecciare così rapido, sulla neve. Passò alla gabbia successiva, inserì la sbarra e fece forza. Un altro zibellino balzò fuori, libero, e scappò via veloce. Le bestiole, aggrappate alle reti, lo guardavano il pelo nero come l antracite6 gli occhietti fissi, attenti. 20 Arkady continuò a scassinare le gabbie, una dopo l altra, mettendoci via via sempre meno tempo. Ed era ogni volta un emozione, quando una gabbia si spalancava e un altro zibellino selvatico sfrecciava via, verso la neve e la libertà nero su bianco, nero su bianco finché spariva. (Tratto da: M. C. Smith, Gorky Park, Mondadori) 1. zibellini: piccoli mammiferi carnivori con corpo allungato, zampe corte e pelliccia morbida molto pregiata. 2. risentiti: irritati. 3. smaniosi: con un desiderio intenso. 4. piede di porco: leva d acciaio che nella punta ricorda il piede del maiale. un tipico attrezzo utilizzato dagli scassinatori. 5. guardingo: cauto, diffidente. 6. antracite: varietà di carbon fossile nero e lucente. 613 5394A_9-15_Temi.indd 613 26/01/18 12:47
VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1