VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

SVILUPPO DELLE COMPETENZE DALLA LETTURA ALLA SCRITTURA Ecco le sequenze da inserire nel testo: scrivi la lettera corrispondente al posto dei puntini. A Per un po cercai di godermi la situazione: dopotutto stavo pattinando con Alex! Ma sapevo che sarebbe durata poco, sapevo che sarei caduta. Lo sapevo con certezza matematica, si trattava solo di vedere quando questo sarebbe successo. Fu alla seconda curva: credo di aver incrociato i pattini. Mi ritrovai per terra, con le palme delle mani brucianti. L urto alle ginocchia era stato attutito dalle ginocchiere. Alex mi aveva abbandonato lì per terra per completare il suo giro da solo. Poi, a fatica, venne ad arrestarsi accanto a me. B Il fatto che abitasse vicino a noi era il mio tormento e la mia felicità, perché lo incontravo molto spesso. Per Alex pattinare significava correre. Quando correva così concentrato, i suoi occhi si strizzavano e gli veniva una faccia feroce. Non cadeva mai. I suoi pattini mandavano scintille. Era il vento. Guardarlo era un rapimento tormentoso. C Fatta male? No . Visto che non mi porgeva la mano mi rialzai da sola. Non è nulla. Le lacrime mi tradivano, ma che potevo farci? da scemi montare con un pattino sull altro. Annaspai verso la panca, senza rispondergli. Sa-a bumpete commentò Matteo con una notevole mancanza di calore. Andiamo a casa? chiesi a mamma crollando sulla panca. Fa vedere meno male che ti faccio mettere le ginocchiere. D Il sorriso mi si spense. Cercai di non guardarlo più. La pista mi sembrò all improvviso immensa e desolata: una prigione. Avrei voluto sedermi lì per terra, sul cemento, e mettermi a singhiozzare. 60 5394A_1_Forme.indd 60 1 Il testo narrativo 26/01/18 12:34
VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1