VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

IMPARARE A scrivere Riprendiamo adesso i nostri contenitori e mettiamo un po di ordine: sistemiamo le singole informazioni di ciascuno di essi in una scaletta, cioè un indice organizzato dei contenuti da trattare nello stesso ordine con cui vengono scritti. Questo passaggio è fondamentale perché, se ben articolato, diventa la struttura portante del tema stesso. Scatola azzurra: INTRODUZIONE Fiaba di Biancaneve: «specchio specchio delle mie brame Rapporto di amore/odio Lo evito Lo cerco RICORDA Affinché il lavoro sia efficace e utile, la successione dei diversi punti deve seguire un ordine logico, non casuale, e i punti devono essere ben collegati tra loro. Scatola arancione: SVOLGIMENTO dove mi specchio (vetrine dei negozi, ascensore, bagni) quando mi specchio faccio smorfie, improvviso passi di danza, parlo con me stessa e faccio confidenze con me stessa sono molto severa: spesso mi critico e mi butto giù anche mia mamma è molto critica e ha sempre da ridire quando esco di casa il mattino per fortuna ci sono gli amici che di me apprezzano molto il carattere sono socievole, dolce, solare, ma talvolta un po pettegola e comandina (come dice la mia amica del cuore) con lei mi confido e a volte ci mettiamo tutte e due a far smorfie davanti allo specchio: siamo molto diverse, ma dal confronto riesco ad apprezzare il mio viso; patisco un po , invece, la sua linea perfetta faccio un po fatica a piacermi e ad amarmi del tutto; capita che faccia dell autoironia su alcuni miei difetti Attenzione: quest ultima frase collega lo svolgimento alla conclusione! Scatola verde: CONCLUSIONE perché in fondo non vorrei essere diversa da come sono a chi piacerei se non fossi più me stessa? Può capitare che durante questa fase vengano in mente altre idee: nessun problema, è sufficiente aggiungerle nella mappa e stabilire di che colore sono. Allo stesso modo, può succedere che ci si renda conto che un informazione è superflua o che è già stata detta, seppure in altro modo. Non ti dimenticare che questa è proprio una delle differenze con il parlato: lo scritto può essere corretto, rimaneggiato, aggiustato. 3. LA PIANIFICAZIONE: TRASCRIVI LA TUA SCALETTA Riprendi la mappa delle idee relativa al titolo A e sottoponila a questa seconda fase di pianificazione. Vedrai che è più semplice di quanto pensi! 532 Competenze di scrittura 5394A_5 6 7 8_Forme.indd 532 26/01/18 13:51
VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1