VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

Il tuono AUDIO 8 Il testo poetico Giovanni Pascoli Il testo Nell oscurità della notte infuria il temporale. 1. arduo dirupo: ripido precipizio. 2. rimareggiò rinfranto: il suono del tuono si ripercosse come le onde che si infrangono rumorose sugli scogli. 3. vanì: svanì. L autore Giovanni Pascoli (1855-1912) è considerato uno dei più grandi poeti italiani di fine Ottocento. La sua infanzia fu segnata da alcune tragedie familiari, che influenzarono profondamente la sua poesia. Riuscì a laurearsi grazie a una borsa di studio e divenne professore universitario di letteratura italiana. E nella notte nera come il nulla, a un tratto, col fragor d arduo dirupo1 che frana, il tuono rimbombò di schianto: rimbombò, rimbalzò, rotolò cupo, 5 e tacque, e poi rimareggiò rinfranto2 , e poi vanì3. Soave allora un canto s udì di madre, e il moto di una culla. (Tratto da: G. Pascoli, Myricae, Mondadori) COMPRENDERE 1. Qual è il motivo ispiratore della poesia? 2. Qual è l elemento dominante? Il fragore del tuono La ninna nanna Il paesaggio sconvolto da un temporale 3. La poesia si può dividere in due parti, che comunicano stati d animo molto diversi: la prima parte, in cui c è la descrizione del fragore improvviso di un tuono, forse per un temporale lontano, comunica sensazioni di ................................................... la seconda parte, che descrive il canto di una mamma per far riprendere sonno al suo bambino, comunica una sensazione di ................................................... ANALIZZARE 4. Hai notato che il primo e l ultimo verso fanno rima? Perché, secondo te? Per mettere in evidenza il contrasto fra le due parole Per creare un suono onomatopeico 5. Fai uno schema delle parole che rimano fra loro. Usa le lettere dell alfabeto: ...................... Si tratta di un tipo di rima che conosci? ............................................ 492 5394A_5 6 7 8_Forme.indd 492 26/01/18 13:50
VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1