VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

Alberi al vento AUDIO Le forme dei testi Christina Rossetti L autrice Christina Rossetti (1830-1894) fu una poetessa inglese, figlia di un patriota italiano, anch egli poeta, in esilio a Londra dopo i moti di Napoli del 1820. Ebbe una vita segnata dalle difficoltà economiche e dalla malattia. Scrisse soprattutto poesie per bambini e di argomento religioso. Il testo Il vento non si vede, ma si può percepire Anche attraverso le immagini evocate dal poeta. Chi ha visto il vento? Né io né tu: ma se le foglie a un tratto stan tremando, eccolo, sta passando. 5 Chi ha visto il vento? Né io né tu: ma se gli alberi il capo stan chinando, esso li sta sfiorando. (Tratto da: C. Rossetti, Poesie, a cura di F. Donini, Liguori) COMPRENDERE 1. Il vento è: visibile invisibile 2. Quali fenomeni fanno capire che c è il vento? La poetessa ne descrive due: riscrivili. ANALIZZARE 3. Quali sono i modi e i tempi dei verbi usati nella poesia che hai letto? 4. Leggi il seguente testo espositivo e confrontalo con quello poetico. Vento: massa d aria che si sposta sotto forma di corrente, a causa di tre fattori principali: squilibrio termico, movimento di rotazione della Terra, instabilità verticale dell atmosfera. Attribuisci le seguenti caratteristiche al testo poetico (TP) oppure al testo espositivo (TE). TP TE a. la descrizione scientifica di un fenomeno atmosferico. b. una descrizione personale, soggettiva, del vento e dei suoi effetti. TP TE c. scritto in prosa. TP TE d. scritto in versi e strofe. TP TE e. Contiene termini specifici, in questo caso scientifici. TP TE f. una descrizione oggettiva, impersonale, di che cosa sia il vento. TP TE 479 5394A_5 6 7 8_Forme.indd 479 26/01/18 13:50
VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1