VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

Destri o mancini: che cosa lo decide? AUDIO Le forme dei testi Chiara Palmerini Il testo Il testo spiega i risultati di un recente studio sull origine della preferenza del lato destro o del sinistro, fin dalle prime settimane di vita. L autrice Chiara Palmerini è una giornalista esperta di scienza, medicina e salute. Laureata in Filosofia della Scienza, lavora attualmente come libera professionista ed è collaboratrice delle riviste «Focus e «Panorama . COME SI NASCE MANCINI INVECE CHE DESTR MANI? La scienza non ha spiegazioni definitive, ma quello che si tende a dare per scontato è che la specializzazione nell uso di una mano o dell altra avvenga durante la gestazione, quando gli emisferi cerebrali del feto iniziano a specializzarsi. Un nuovo studio fa risalire l asim5 metria tra lato destro e sinistro del corpo, di cui la specializzazione delle mani è l esempio più evidente, ancora prima nel tempo, alle primissime settimane della gestazione e alla responsabilità non del cervello, ma del midollo spinale. IL POLLICE PREFERITO Alla decima settimana di gestazione, il 90% dei feti muove di più 10 il braccio destro del sinistro, e da quando inizia a succhiarsi il pollice solo il 10% preferisce il sinistro, la stessa proporzione di lateralità che si osserva tra gli adulti. Fino a qualche anno fa, si pensava che esistesse un gene per il mancinismo, che però non è mai stato trovato. Un ipotesi è che sia il fat15 to di utilizzare una mano più dell altra a indurre la specializzazione dei due emisferi del cervello, e non il contrario. All opposto, un altra ipotesi vuole che la diversa espressione dei geni nei due emisferi del cervello induca a prediligere l uso di una mano. DECISIONI PRECOCI Secondo il nuovo studio, svolto da ricercatori dell università della 20 Ruhr (Bochum, Germania), bisogna invece considerare che i movimenti del braccio e della mano vengono comandati dalla corteccia motoria nel cervello, che a sua volta invia un segnale al midollo spinale per trasformare il comando in un movimento. Nel feto, però, anche quando mostra già di prediligere una mano 25 rispetto all altra, o di succhiarsi il pollice sinistro anziché il destro, corteccia motoria e midollo spinale non sono ancora collegati. Alla radice della preferenza (questa l ipotesi dei ricercatori) deve allora esserci il midollo spinale, non il cervello. Analizzando l espressione dei geni nel midollo spinale tra l ot30 tava e la dodicesima settimana di gravidanza, i ricercatori hanno 435 5394A_5 6 7 8_Forme.indd 435 26/01/18 13:49
VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1