1. OSSERVARE PER DESCRIVERE

STRUMENTI PER SCOPRIRE IL TESTO 1. OSSERVARE PER DESCRIVERE Che differenza c è tra guardare e osservare ? Entrambi i verbi fanno riferimento alla vista, ma mentre guardare significa rivolgere lo sguardo verso qualcosa o qualcuno, osservare qualcosa o qualcuno implica un attenzione, una cura e un tempo particolari, perché prevedono un maggiore coinvolgimento e una partecipazione attiva e volontaria dei sensi per notare non solo le caratteristiche più importanti, ma anche i dettagli. E tu, sei abile nell osservare o ti limiti a dare uno sguardo d insieme? Fai una verifica prima di rispondere. Osserva per 30 secondi la persona seduta accanto a te nel banco. Poi, senza alzare lo sguardo, annota quanti più particolari del suo abbigliamento ricordi. (Devono essere almeno dieci, per poter essere definiti buoni osservatori!) Come si osserva? Perché un osservazione risulti efficace, è necessario utilizzare e far esprimere tutti i cinque sensi: VISTA UDITO OLFATTO GUSTO TATTO Anche se spesso usiamo maggiormente la vista e l udito, tutti e cinque sono preziosi per fornire informazioni e scoprire dettagli. Che cosa si percepisce con i cinque sensi? Con la vista il colore, la forma, la dimensione Con l udito il rumore, il suono, la voce, i versi degli animali Con l olfatto l odore, il profumo Con il gusto il sapore Con il tatto il tipo di superficie, la consistenza del materiale, la temperatura PER SAPERNE DI PI P. Odifreddi, Dimenticate i cinque sensi: adesso sono almeno dieci 310 5 Il testo descrittivo 5394A_5 6 7 8_Forme.indd 310 26/01/18 13:48
1. OSSERVARE PER DESCRIVERE