VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

i generi 4. sinistra: paurosa, inquietante. USA IL DIZIONARIO Che tipo di nome è segnalibro ? Da quali parti del discorso è formato? + Volgilo al plurale: Meggie appoggiò la testa contro la spalla di Mo, lo sguardo fisso sulla parete nuda. E sull intonaco sporco vide se stessa, così come si conosceva attraverso le vecchie foto: piccola, le gambe cicciottelle, i 40 capelli biondo paglia che con il tempo si erano scuriti, mentre sfogliava i suoi libri. Succedeva sempre quando Mo raccontava: davanti agli occhi prendevano forma immagini che via via si animavano. La trama ci aveva affascinato continuò suo padre. Era avvincente, ben scritta e popolata di strane creature. Tua madre amava 45 lasciarsi catturare dai mondi sconosciuti dei libri, e quello di Cuore d inchiostro incontrava in pieno i suoi gusti. Talvolta la storia prendeva una piega sinistra4 e, quando la suspense cresceva troppo, lei posava l indice sulle labbra e io abbassavo la voce, anche se eravamo sicuri che tu fossi troppo occupata con i tuoi libri per prestare 50 orecchio a quelle fosche vicende, e comunque non ne avresti capito il senso. Fuori era ormai buio da un bel po : me lo ricordo come se fosse ieri, era autunno, e dalle fessure delle finestre entravano spifferi freddi. Avevamo acceso il fuoco, la casa non aveva il riscaldamento centralizzato, ma una stufa in ogni stanza. Stavo giusto iniziando il 55 settimo capitolo quando successe Mo tacque. Guardava dritto nel vuoto davanti a sé, come se si fosse perso nei propri pensieri. Che cosa? sussurrò Meggie. Cosa successe, Mo? Suo padre si girò verso di lei. 60 Uscirono disse. Apparvero improvvisamente sulla porta del corridoio come se fossero venuti da fuori. Quando si voltarono verso di noi, si udì una specie di fruscio, come se venisse srotolato un foglio di carta. Avevo i loro nomi ancora sulle labbra: Basta, Dita di Polvere, Capricorno. Basta teneva Dita di Polvere per il collo, come si 65 fa con un cagnolino che ha combinato qualcosa che non doveva. Già all epoca Capricorno amava indossare qualcosa di rosso, ma era nove anni più giovane e meno rinsecchito. Aveva una spada, non ne avevo mai vista una da vicino. Anche Basta ne aveva una appesa alla cintura, insieme al coltello, mentre Dita di Polvere Mo scosse il capo. 70 Naturalmente non aveva altro che la sua martora con le corna, con la quale improvvisava numeri da circo per guadagnarsi il pane. Credo che nessuno di loro avesse capito che cosa era accaduto. Io stesso lo compresi molto più tardi. La mia voce li aveva fatti scivolare fuori dalla loro storia, come un segnalibro che qualcuno ha dimenticato fra 75 le pagine. Come potevano rendersene conto? Basta diede uno spintone a Dita di Polvere che cadde per terra; poi fece per estrarre la spada, ma le sue mani erano ancora bianche come la carta ed evidentemente prive di forza. La spada gli scappò di mano e finì sul tappeto. La lama 263 5394A_2 3 4_Generi.indd 263 26/01/18 12:37
VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1