VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

Le creature incantate del FANTASY Le storie fantasy sono piene di personaggi creati da una fervida immaginazione e presenti nella mitologia di alcuni popoli. STRUMENTI PER SCOPRIRE IL GENERE Gli HOBBIT sono gente piccola, più minuti dei nani, tendono a metter su un po di pancia, indossano abiti dai colori vivaci, non portano scarpe perché i loro piedi sviluppano piante naturalmente dure come il cuoio e sono ricoperti di un pelo fitto caldo e scuro. Vivono in modo semplice coltivando la terra, amano le feste e la buona tavola. I GOBLIN (di origine francese) sono piccoli ed esili e talvolta appaiono sotto forma di animali. Spesso malvagi, sono abili nel furto e amano far cadere in tentazione gli uomini con frutti incantati. La gran parte dei goblin è dedita all agricoltura. Lo stratagemma che usano gli uomini per placare la loro furia è quello di lasciare loro del cibo. Gli GNOMI sono piccole creature timide e gentili. Vivono nei luoghi più disparati: grotte di cristallo o miniere d oro, d argento o di diamanti, ma anche in tronchi cavi. La loro principale attività è quella di preservare le bellezze naturali. I maschi hanno la barba e sono di aspetto sgradevole e deforme, mentre le femmine sono molto belle. Da non confondere con i NANI. La grande famiglia degli ELFI comprende spiriti a metà strada tra gli dèi e gli uomini. Generalmente immortali, possono essere: Elfi della Luce, benevoli e utili, dotati di grande sapienza, hanno un aspetto armonioso; Elfi del Crepuscolo, cavalcano gli ultimi raggi di sole del giorno, facendo nascere il sentimento della nostalgia in chi è lontano da casa. Gli elfi prevedono il futuro e controllano le arti magiche, abitano la luce e l aria ma vivono anche nei boccioli dei fiori, sulle piante e nell acqua. Amano la musica, il canto e la danza. La famiglia dei FOLLETTI è talmente grande che risulta difficile fare una descrizione unica del loro aspetto. Di solito hanno occhi che tendono al rosso, lucenti nell oscurità. Sono dei gran burloni ma possono anche diventare dispettosi, maligni e spietati. Non sono dotati di poteri magici. Amano cavalcare rane, liberare le mucche dalle stalle e intrecciare le criniere dei cavalli. Vivono sia nei boschi sia nelle case dei contadini, dove sono accolti con gran rispetto. Di dimensioni giganti è invece il TROLL, che appartiene alla mitologia del Nord Europa. Generalmente viene descritto come una creatura rozza e dall aspetto sgradevole, ricoperta di pelo ruvido, con un grosso naso, una coda e con solo quattro dita per ogni mano o piede. Dal comportamento maligno (simile a un orco), quando viene colpito dalla luce del sole diventa di pietra: dunque si muove solo di notte o nella foresta più fitta. Può essere anche tremendamente puzzolente. 4 La narrazione fantasy 5394A_2 3 4_Generi.indd 227 227 26/01/18 12:35
VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1