VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

i generi 3. soffusa: circondata come da un alone. 4. livrea: uniforme, divisa. «Ti annoierai a casa . «Finirò di pulire l argenteria affermava la sventurata. 125 Le sorelle e la buona matrigna erano però appena uscite quando, soffusa3 della solita luce azzurrina e accompagnata dall ormai noto suono d arpa, comparve la fata Topina. «Che cavolo fai qui, perché non sei andata alla festa? chiese un poco seccata. 130 «E tu chi sei ? chiese Cenerompola stupita. «Sono una fata, chi vuoi che sia! Rispondimi tu, piuttosto . «Devo pulire tentò Cenerompola. Ma non aveva neppure finito l ultima parola che la fata, con un colpo di bacchetta magica, aveva reso splendente tutta la casa, brillante l argenteria, lucidi come spec135 chi i vetri, senza un granello di polvere i tappeti. «N non ho il vestito adatto tentò allora la squallida fanciulla. Un altro colpo di bacchetta magica, e Cenerompola si trovò improvvisamente elegante come una principessa, truccata come una fotomodella, pettinata come appena uscita dal parrucchiere delle dive. 140 «Ma come raggiungo il palazzo reale ? disse con un filo di voce. La bacchetta magica volteggiò ancora una volta nell aria, la porta si spalancò, e nella strada comparve una meravigliosa carrozza rosa guidata da due topi in livrea4 e tirata da quattro enormi gatti bianchi. 145 «Non hai più scuse: vai e non fare storie! disse Topina con cortese fermezza. E Cenerompola andò. 199 5394A_2 3 4_Generi.indd 199 26/01/18 12:35
VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1