VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

3 La fiaba 2. corrucciarsi: rattristarsi. USA IL DIZIONARIO Scrivi un sinonimo di avvezzo : USA IL DIZIONARIO Nella frase «Venne la sera fatidica potresti sostituire la parola fatidica con: attesa fatale fatata Scrivi un sinonimo di affronto : lavoro, e si limitava a gironzolare, con il suo ciuffone biondo al vento, il cavallo bianco, il mantello azzurro e basta. Fu così che la fata Topina, trasformatasi in una chiromante con tanto di civetta sulla spalla e sfera di cristallo in mano, si presentò alla 85 corte, chiedendo di leggere il futuro della famiglia reale. Introdotta alla presenza del re e della regina, dopo aver fatto un grande inchino, prese a guardar dentro la sfera di cristallo e ad assumere un aria preoccupata, e più guardava e più pareva corrucciarsi2. «Cosa vedi, buona chiromante? chiese la regina con una punta di 90 ansia nella voce. «Oh, nulla di grave, altezza, ma vostro figlio e si interruppe, continuando a fissare la sfera. «Che predici, per lui? Forse malattie, disgrazie? . «No, no, mia regina disse con tono rassicurante la fata ma tu sai che il giovane è distratto, non avvezzo a badare a sé, disordinato . 95 «Ebbene? . «Ebbene, vedo che se non troverà presto una moglie che possa accudirlo, quando voi scomparirete, e voglia il cielo che ciò avvenga fra mille anni, avrà grossi problemi . «Questa donna ha ragione! esclamò il re. Dobbiamo trovargli 100 una moglie, tanto più che è così rimbambito che da solo non se la troverebbe mai! . «Ma Agenore lo interruppe la regina bisognerà pure che se la scelga da solo! Siamo una coppia moderna, sì o no? Non vorrai essere tu a trovare la moglie per tuo figlio! . «Potreste fare in questo modo intervenne la fata organizzare 105 una grande festa, invitare tutte le ragazze del regno, e può darsi che di una lui si innamori . L idea piacque, e così fu fatto. Il giorno dopo, a casa di Cenerompola, fu recapitato l invito per 110 una grande festa danzante che il re organizzava, a palazzo, per festeggiare il suo amato figliolo. La gioia di Anastasia e Genoveffa fu grande. Com era però prevedibile, Cenerompola non volle saperne. A nulla parvero valere né le sagge considerazioni della matrigna né gli entu115 siastici inviti delle sorelle. Lei insisteva per restare a casa. Venne la sera fatidica. Con grande emozione madre e sorelle si prepararono per la festa. Mentre si vestivano e si truccavano, tentavano ancora di convincere la noiosa fanciulla a seguirle: «Sarà una cosa divertentissima! . «Chissà che barba rispondeva lei. 120 «Farai un affronto alla famiglia reale . «Non si accorgeranno neppure della mia assenza ribatteva. 198 5394A_2 3 4_Generi.indd 198 26/01/18 12:35
VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1