VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

Un insegnante severa, giusta e sincera AUDIO Le forme dei testi Tracy Kidder Il testo Julio, Mariposa, Felipe, Judith, Robert sono alcuni degli alunni di Mrs Zajac, un insegnante che si fa rispettare E guai a chi infrange le regole! L autore Tracy Kidder è uno scrittore e saggista americano, nato nel 1945 a New York. Ha vinto numerosi premi letterari, tra cui il prestigioso premio Pulitzer. Questo brano è ambientato in una scuola di un quartiere povero di una città degli Stati Uniti, ai giorni nostri. 1. Mrs: signora , in inglese. 2. mettersi a parlare dell ultimo autobus: in alcune scuole anglosassoni un tipo di punizione è costituito dal doversi fermare a scuola mezz ora o un ora più dei compagni (tornando così a casa con l ultimo autobus). 3. giù nei Flats: i Flats erano le vecchie zone industriali della città, per lo più abitate da famiglie povere. 4. Mrs Ajax: nome storpiato, per disprezzo, di Mrs Zajac. Il lunedì mattina Mrs1 Zajac era severa e bisognava obbedirle immediatamente. Il primo compito a casa veniva assegnato il lunedì sera, quindi se martedì mattina non era pronto, lei avrebbe probabilmente scritto il nome del colpevole sulla lavagna e gli avrebbe fatto 5 la predica; se poi si mancava per un po di volte, avrebbe potuto far saltare l intervallo e mettersi a parlare dell ultimo autobus2, con una voce molto arrabbiata, specie se non si erano fatti i compiti in classe. Ma perlomeno si sapeva cosa ci si doveva aspettare. Nel campo di palla a mano, giù nei Flats3, un ragazzo più grande 10 di nome Nando aveva detto a Julio, il bambino alto e tranquillo, che era indietro di un anno: Ehi, Julio. Ci hai Mrs Ajax4, eh amico? Quella è una carogna, amico. Se non fai i compiti ti fa a pezzi. Mi urlava sempre dietro per niente! 15 Ma Julio aveva replicato: No, io per me non credo che è una carogna come dicono. giusta, perché se fai il compito a casa e te lo dimentichi lei dice che fa niente ma portalo il giorno dopo, ma se continui a non farlo lei diventa furibonda e cerca di vendicarsi. 20 Durante le lezioni della Zajac si doveva alzare la mano per fare una domanda o per dare una risposta; chi non alzava la mano quasi certamente sarebbe stato chiamato. Ci si poteva contare. Ma lei lasciava un mucchio di tempo per rispondere e non si arrabbiava se non ci si riusciva, a meno che non si fosse stati disattenti, e non permetteva che 25 i compagni prendessero in giro. Diceva sempre che anche lei faceva degli errori. Il che era vero. Perdeva in continuazione la chiave del suo armadietto e chiedeva a Mariposa di trovargliela. Se si faceva la spia su qualcuno lei diceva: Non voglio saperlo a meno che non si trattasse di qualcuno che aveva picchiato qualcun altro. 30 A volte per fare il ripasso prima di un compito, organizzava dei giochi: i maschi contro le femmine, oppure una fila contro l altra, oppure inventava un indovinello. Una volta aveva preso la cucitrice metallica, il vasetto della colla, il vaso dove c era stata una pianta, un pezzo di carta crespata e pa35 recchie altre cose e aveva cominciato a metterle sui banchi. Felipe aveva continuato a chiedere: E questo a cosa serve? e Mrs Zajac si 15 5394A_1_Forme.indd 15 26/01/18 12:33

VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1