VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

Leggiamo INSIEME Le ranocchie nella panna SITUAZIONE INIZIALE Un giorno, due ranocchie cadono in un recipiente di panna. Capiscono subito che stanno per annegare: è impossibile nuotare o stare a galla in quel liquido bianco e denso. SVILUPPO Le due rane scalciano per arrivare al bordo del recipiente. Ma è inutile: rimangono sempre nello stesso punto e affondano ancora di più. Una delle rane dice: Non ce la faccio più. Non si può uscire da qui. Morirò di sicuro: perché devo fare uno sforzo per morire sfinita? Smette di scalciare e annega nella panna. L altra rana, più costante e cocciuta, non vuole arrendersi e pensa: «Non c è niente da fare ma lotterò fino all ultimo respiro . E continua a scalciare sempre nello stesso punto per ore e ore, senza andare avanti di un solo centimetro. A un tratto, dopo tanto scalciare, agitare e di nuovo scalciare la panna si trasformò in burro denso. CONCLUSIONE La rana rimane sorpresa, spicca un salto e si mette a pattinare sulla superficie del burro. Arriva così fino al bordo del recipiente e riesce a tornare a casa. Adesso sì che può gracidare contenta, sana e salva! (Adatt. da: www.paroledisaggezza altervista.org) 126 2 La favola 5394A_2 3 4_Generi.indd 126 26/01/18 12:34
VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1