VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

dalla lettura al cinema LES CHORISTES Regia di CHRISTOPHE BARRATIER Francia, Svizzera, Germania, 2004; drammatico, 95 minuti PERCHÉ QUESTO FILM È un film che fa riflettere, sperare ed emozionare: il protagonista è un educatore-insegnante che con la sua semplicità, la passione per la musica e la fiducia nelle capacità dei ragazzi, riesce a cambiare alcune abitudini radicate nell’istituto in cui lavora, lasciando un segno indelebile nella vita dei suoi allievi. Bellissima la colonna sonora! IL FILM IN BREVE Un musicista di successo, Pierre Morhange, un giorno riceve una visita da un suo vecchio compagno di scuola, Pépinot. Insieme leggono il diario personale del loro ex insegnante-sorvegliante e, guardando una foto di scuola di cinquant’anni prima, ripercorrono alcune pagine significative della loro storia. Essi, infatti, trascorsero alcuni anni della loro infanzia in un collegio per ragazzi “difficili” chiamato “Fondo dello Stagno”. Tutto cambiò quando arrivò un nuovo sorvegliante, il signor Mathieu, che seppe dialogare con i ragazzi, stabilendo un’alleanza con tutti. I PERSONAGGI CLÉMENT MATHIEU è il nuovo sorvegliante-insegnante, autorevole ma mai autoritario. PÉPINOT il più giovane tra gli allievi dell’istituto. Aveva perso entrambi i genitori. PIERRE MORHANGE è uno dei ragazzi più difficili, che non ha mai conosciuto suo padre. Grazie al signor Mathieu scopre il suo talento per la musica, che lo farà diventare direttore d’orchestra. RACHIN è il direttore, suo malgrado, dell’istituto “Fondo dello Stagno”. LE PÈRE MAXENCE è un collaboratore scolastico, molto buono e tollerante con i ragazzi. COME GUARDARE IL FILM Leggi le domande prima della visione, tienile presenti durante il film e dopo rispondi. 1. Perché Pépinot tutti i sabati si mette davanti al cancello? Chi aspetta? Che cosa gli succederà, alla fine, proprio di sabato? 2. Quali sentimenti prova il signor Mathieu al suo arrivo al “Fondo dello Stagno”? Com’è accolto? 3. Il metodo educativo imposto dal direttore si può riassumere in una frase: quale? Dopo averne spiegato il significato, esprimi il tuo parere al riguardo: la consiglieresti ai tuoi insegnanti? Perché? 4. In cosa consiste, invece, il metodo del nuovo sorvegliante? Quali sono le sue punizioni? 5. Quale attività/progetto decide di utilizzare il signor Mathieu per instaurare un rapporto costruttivo con gli allievi?
dalla lettura al cinema LES CHORISTES Regia di CHRISTOPHE BARRATIER Francia, Svizzera, Germania, 2004; drammatico, 95 minuti PERCHÉ QUESTO FILM È un film che fa riflettere, sperare ed emozionare: il protagonista è un educatore-insegnante che con la sua semplicità, la passione per la musica e la fiducia nelle capacità dei ragazzi, riesce a cambiare alcune abitudini radicate nell’istituto in cui lavora, lasciando un segno indelebile nella vita dei suoi allievi. Bellissima la colonna sonora! IL FILM IN BREVE Un musicista di successo, Pierre Morhange, un giorno riceve una visita da un suo vecchio compagno di scuola, Pépinot. Insieme leggono il diario personale del loro ex insegnante-sorvegliante e, guardando una foto di scuola di cinquant’anni prima, ripercorrono alcune pagine significative della loro storia. Essi, infatti, trascorsero alcuni anni della loro infanzia in un collegio per ragazzi “difficili” chiamato “Fondo dello Stagno”. Tutto cambiò quando arrivò un nuovo sorvegliante, il signor Mathieu, che seppe dialogare con i ragazzi, stabilendo un’alleanza con tutti. I PERSONAGGI CLÉMENT MATHIEU è il nuovo sorvegliante-insegnante, autorevole ma mai autoritario. PÉPINOT il più giovane tra gli allievi dell’istituto. Aveva perso entrambi i genitori. PIERRE MORHANGE è uno dei ragazzi più difficili, che non ha mai conosciuto suo padre. Grazie al signor Mathieu scopre il suo talento per la musica, che lo farà diventare direttore d’orchestra. RACHIN è il direttore, suo malgrado, dell’istituto “Fondo dello Stagno”. LE PÈRE MAXENCE è un collaboratore scolastico, molto buono e tollerante con i ragazzi. COME GUARDARE IL FILM Leggi le domande prima della visione, tienile presenti durante il film e dopo rispondi. 1. Perché Pépinot tutti i sabati si mette davanti al cancello? Chi aspetta? Che cosa gli succederà, alla fine, proprio di sabato? 2. Quali sentimenti prova il signor Mathieu al suo arrivo al “Fondo dello Stagno”? Com’è accolto? 3. Il metodo educativo imposto dal direttore si può riassumere in una frase: quale? Dopo averne spiegato il significato, esprimi il tuo parere al riguardo: la consiglieresti ai tuoi insegnanti? Perché? 4. In cosa consiste, invece, il metodo del nuovo sorvegliante? Quali sono le sue punizioni? 5. Quale attività/progetto decide di utilizzare il signor Mathieu per instaurare un rapporto costruttivo con gli allievi?