VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

dalla lettura al teatro Basta guardare il cielo di Rodman Philbrick Versione teatrale, a cura di Ilenia Speranza IL TESTO IN BREVE Un ragazzo grande, grosso e un po’ tonto: è Maxwell. Un ragazzo dall’intelligenza straordinaria, in un corpo che non riesce a svilupparsi: è Kevin. Sono tutti e due soli, ma, insieme, sono una “creatura” capace di qualsiasi cosa: Freak the Mighty! L’amicizia e la complicità fra due ragazzi “diversi” che, insieme, sono pronti ad affrontare terribili draghi pur di salvare principesse in pericolo! Inseparabili. Imbattibili. Nulla sembra dividerli. I PERSONAGGI MAXWELL è un ragazzo con poco cervello, di corporatura robusta. Vive con i nonni. Ama starsene a ciondolare nella stanza in cantina, l’unico posto in cui nessuno lo disturba. Ha un padre in prigione, un padre a cui lui assomiglia molto. KEVIN è affetto da una rara malattia che lo costringe sulla sedia a rotelle. È di una intelligenza straordinaria. Ama leggere soprattutto le storie dei cavalieri della Tavola Rotonda. GRAM, GRIM sono i nonni di Maxwell, che si occupano di lui. Si preoccupano molto che il nipote, nonostante la somiglianza fisica, non diventi come suo padre. GWEN è la madre di Kevin, la fata Gwen dell’Aria. Era un’amica della madre di Maxwell. Incoraggia molto l’amicizia fra i due ragazzi. SU IL SIPARIO! Sta per iniziare una storia: ci avventuriamo in uno spazio e un tempo diversi dall’aula scolastica. Per entrare nell’atmosfera, comincia leggendo subito queste domande, che terrai presenti durante l’ascolto, e alla fine rispondi. 1. In che modo Maxwell e Kevin sono “diversi”? 2. Come nasce l’amicizia fra i due ragazzi? 3. Come riesce Freak the Mighty a salvarsi da Blade e dalla sua banda? 4. Qual è il piano di Killer Kane? 5. Come fa Kevin a salvare il suo amico Maxwell? 6. “Basta guardare il cielo” è il titolo del racconto: a che cosa si riferisce? E ora abbandonati alla magia dell’ascolto. Se ci sono parole che non conosci, non interrompere l’atmosfera della storia, lasciati guidare dalla voce e aspetta la fine del testo. Basta guardare il cielo Copione teatrale Ti proponiamo ora un copione ricavato dal racconto, che tu potrai drammatizzare insieme con i tuoi compagni o anche soltanto esercitarti a leggere in modo espressivo. Distribuite le parti, seguite le indicazioni per la messa in scena e interpretate, da bravi attori! (Kevin entra nella stanza di Maxwell, è molto eccitato all’idea di iniziare una nuova avventura). KEVIN (volume alto) Fuori dal letto! Ci sono damigelle da salvare e draghi da sfidare. Abbiamo una missione da compiere! MAXWELL (stirandosi, è ancora assonnato) Che cosa è una missione, Freak? KEVIN (velocemente, quasi senza prendere fiato) Ma te l'ho già spiegata tutta la faccenda, di come è cominciata con Re Artù che cercava di tenere occupati i cavalieri della Tavola Rotonda facendogli fare cose che dimostravano quanto erano forti, coraggiosi e abili. Un drago è la paura del mondo naturale, un archetipo dell'ignoto... MAXWELL (non ha capito una sola parola) Eh? KEVIN Pesca il vocabolario dal mio zaino! MAXWELL Tieni davvero un vocabolario nello zaino? KEVIN Sì! Dai, guarda! MAXWELL (sincero, fa fatica a usare i libri) Odio guardare in uno stupido vocabolario. E poi non dice niente dei draghi, qui! KEVIN (sarcastico) Non so perché mi preoccupo tanto. I dinosauri in fondo avevano cervelli grandi come noccioline e hanno governato la terra per 100 milioni di anni. Te lo spiegherò un'altra volta. Dai, andiamo! (Arrivano allo stagno. Un gruppo di ragazzi cominciano a gridare). BLADE (da bullo) Ehi, voi! Frankenstein e Igor! Che cos'è? Una fiera degli orrori? MAXWELL (spaventato) Conosco quella voce. È Tony Blade. Ha 17 anni ed è già finito nei guai con la polizia tre o quattro volte. BLADE (come un prepotente che cerca la lite) Ehi voi, il gigante e il nano, aspettate un momento, ho detto! Voglio dirvi una cosa. KEVIN Vieni Maxwell, ignora quel cretino! BLADE (urlando, con tono di sfida) Cosa? Ripetilo, mostriciattolo! KEVIN (serio) Cretino. C-R-E-T-I-N-O. Definizione di chi soffre di deficienze mentali. MAXWELL (Ride, ma poi si spaventa) Blade ci picchierà… (Sirena della polizia, arriva una volante con gli agenti). KEVIN (in tono di chi ha appena rischiato grosso, ma si è salvato) È stato proprio un incontro ravvicinato di altro tipo, tipo con un deficiente. Tu puoi batterlo, vero? MAXWELL Stai scherzando? Non puoi battere Blade, devi batterti anche con la sua banda! KEVIN (rendendosi conto di che cosa ha rischiato) Vuoi dire che tu non sei capace di affrontarlo e io gli ho risposto? O saaaaaaaaaanto cieeeeeeelo!!! (Kevin ride così forte che cade dalla stampella. Maxwell lo tira su e resta stupito a sentire come è leggero. Il primo razzo viene sparato in aria). KEVIN Uffa! Non riesco a vedere. MAXWELL (non c’è pietà nel suo tono di voce, solo sincera voglia di aiutarlo a vedere i fuochi) Freak, vieni! Ti prendo sulle mie spalle. (Il primo fuoco esplode). KEVIN Magnesio. Clorato di potassio. Zolfo, alluminio, nitrato di potassio... MAXWELL (stupefatto e ammirato dalle conoscenze di Kevin) Wow! C'è qualcosa che non sai? KEVIN Stupefacente prospettiva da quassù. Tu ci vedi sempre così, vero? Forte! Mi piace! (Biade e la sua banda arrivano di nuovo). KEVIN Cretino a ore due. Altri due a ore tre. MAXWELL (non ha capito) Eh?!? KEVIN Blade e la sua banda. Ci stanno accerchiando. Vai a sinistra. In fretta. MAXWELL Ho un po' di confusione in testa sulla destra e sulla sinistra. KEVIN (urlando) Sinistra! (Kevin da un calcio a Maxwell come se stesse piantando gli speroni nei fianchi di un cavallo). MAXWELL (preoccupato) Che cosa faccio? KEVIN Sto pensando. Blade ci ha fatto circondare dai punk, ovunque c'è una faccia cattiva. MAXWELL (molto preoccupato) Che cosa faccio?! KEVIN Sto pensando. Ci sono, vai! MAXWELL (semprepiù preoccupato) Il piano è finire nello stagno e annegarci tutti e due? KEVIN (tono di chi dà un ordine) Velocità massima, rotta per H2O! MAXWELL (enormementepreoccupato) Adesso che cosa facciamo? KEVIN Aspetta, sta arrivando la cavalleria. Non senti l'araldo? MAXWELL Non sento niente! (Un’auto della polizia avanza lungo la strada, Blade viene preso, poi gli agenti aiutano i due ragazzi a uscire dall’acqua, Kevin non scende dalle spalle di Maxwell, rimane lì sopra). AGENTE 1 Sappiamo tutto di Tony Blade, lo terremo d'occhio. AGENTE 2 Ehi, ma questo non è il figlio di Kenny Kane? Il vecchio Killer Kane è ancora dentro? (Maxwell è imbarazzato, non sa cosa rispondere, gli mancano le parole). KEVIN (orgoglioso) Noi siamo Freak the Mighty, siamo alti nove piedi. nel caso non l'abbiate notato!
dalla lettura al teatro Basta guardare il cielo di Rodman Philbrick Versione teatrale, a cura di Ilenia Speranza IL TESTO IN BREVE Un ragazzo grande, grosso e un po’ tonto: è Maxwell. Un ragazzo dall’intelligenza straordinaria, in un corpo che non riesce a svilupparsi: è Kevin. Sono tutti e due soli, ma, insieme, sono una “creatura” capace di qualsiasi cosa: Freak the Mighty! L’amicizia e la complicità fra due ragazzi “diversi” che, insieme, sono pronti ad affrontare terribili draghi pur di salvare principesse in pericolo! Inseparabili. Imbattibili. Nulla sembra dividerli. I PERSONAGGI MAXWELL è un ragazzo con poco cervello, di corporatura robusta. Vive con i nonni. Ama starsene a ciondolare nella stanza in cantina, l’unico posto in cui nessuno lo disturba. Ha un padre in prigione, un padre a cui lui assomiglia molto. KEVIN è affetto da una rara malattia che lo costringe sulla sedia a rotelle. È di una intelligenza straordinaria. Ama leggere soprattutto le storie dei cavalieri della Tavola Rotonda. GRAM, GRIM sono i nonni di Maxwell, che si occupano di lui. Si preoccupano molto che il nipote, nonostante la somiglianza fisica, non diventi come suo padre. GWEN è la madre di Kevin, la fata Gwen dell’Aria. Era un’amica della madre di Maxwell. Incoraggia molto l’amicizia fra i due ragazzi. SU IL SIPARIO! Sta per iniziare una storia: ci avventuriamo in uno spazio e un tempo diversi dall’aula scolastica. Per entrare nell’atmosfera, comincia leggendo subito queste domande, che terrai presenti durante l’ascolto, e alla fine rispondi. 1. In che modo Maxwell e Kevin sono “diversi”? 2. Come nasce l’amicizia fra i due ragazzi? 3. Come riesce Freak the Mighty a salvarsi da Blade e dalla sua banda? 4. Qual è il piano di Killer Kane? 5. Come fa Kevin a salvare il suo amico Maxwell? 6. “Basta guardare il cielo” è il titolo del racconto: a che cosa si riferisce? E ora abbandonati alla magia dell’ascolto. Se ci sono parole che non conosci, non interrompere l’atmosfera della storia, lasciati guidare dalla voce e aspetta la fine del testo. Basta guardare il cielo Copione teatrale Ti proponiamo ora un copione ricavato dal racconto, che tu potrai drammatizzare insieme con i tuoi compagni o anche soltanto esercitarti a leggere in modo espressivo. Distribuite le parti, seguite le indicazioni per la messa in scena e interpretate, da bravi attori! (Kevin entra nella stanza di Maxwell, è molto eccitato all’idea di iniziare una nuova avventura). KEVIN (volume alto) Fuori dal letto! Ci sono damigelle da salvare e draghi da sfidare. Abbiamo una missione da compiere! MAXWELL (stirandosi, è ancora assonnato) Che cosa è una missione, Freak? KEVIN (velocemente, quasi senza prendere fiato) Ma te l'ho già spiegata tutta la faccenda, di come è cominciata con Re Artù che cercava di tenere occupati i cavalieri della Tavola Rotonda facendogli fare cose che dimostravano quanto erano forti, coraggiosi e abili. Un drago è la paura del mondo naturale, un archetipo dell'ignoto... MAXWELL (non ha capito una sola parola) Eh? KEVIN Pesca il vocabolario dal mio zaino! MAXWELL Tieni davvero un vocabolario nello zaino? KEVIN Sì! Dai, guarda! MAXWELL (sincero, fa fatica a usare i libri) Odio guardare in uno stupido vocabolario. E poi non dice niente dei draghi, qui! KEVIN (sarcastico) Non so perché mi preoccupo tanto. I dinosauri in fondo avevano cervelli grandi come noccioline e hanno governato la terra per 100 milioni di anni. Te lo spiegherò un'altra volta. Dai, andiamo! (Arrivano allo stagno. Un gruppo di ragazzi cominciano a gridare). BLADE (da bullo) Ehi, voi! Frankenstein e Igor! Che cos'è? Una fiera degli orrori? MAXWELL (spaventato) Conosco quella voce. È Tony Blade. Ha 17 anni ed è già finito nei guai con la polizia tre o quattro volte. BLADE (come un prepotente che cerca la lite) Ehi voi, il gigante e il nano, aspettate un momento, ho detto! Voglio dirvi una cosa. KEVIN Vieni Maxwell, ignora quel cretino! BLADE (urlando, con tono di sfida) Cosa? Ripetilo, mostriciattolo! KEVIN (serio) Cretino. C-R-E-T-I-N-O. Definizione di chi soffre di deficienze mentali. MAXWELL (Ride, ma poi si spaventa) Blade ci picchierà… (Sirena della polizia, arriva una volante con gli agenti). KEVIN (in tono di chi ha appena rischiato grosso, ma si è salvato) È stato proprio un incontro ravvicinato di altro tipo, tipo con un deficiente. Tu puoi batterlo, vero? MAXWELL Stai scherzando? Non puoi battere Blade, devi batterti anche con la sua banda! KEVIN (rendendosi conto di che cosa ha rischiato) Vuoi dire che tu non sei capace di affrontarlo e io gli ho risposto? O saaaaaaaaaanto cieeeeeeelo!!! (Kevin ride così forte che cade dalla stampella. Maxwell lo tira su e resta stupito a sentire come è leggero. Il primo razzo viene sparato in aria). KEVIN Uffa! Non riesco a vedere. MAXWELL (non c’è pietà nel suo tono di voce, solo sincera voglia di aiutarlo a vedere i fuochi) Freak, vieni! Ti prendo sulle mie spalle. (Il primo fuoco esplode). KEVIN Magnesio. Clorato di potassio. Zolfo, alluminio, nitrato di potassio... MAXWELL (stupefatto e ammirato dalle conoscenze di Kevin) Wow! C'è qualcosa che non sai? KEVIN Stupefacente prospettiva da quassù. Tu ci vedi sempre così, vero? Forte! Mi piace! (Biade e la sua banda arrivano di nuovo). KEVIN Cretino a ore due. Altri due a ore tre. MAXWELL (non ha capito) Eh?!? KEVIN Blade e la sua banda. Ci stanno accerchiando. Vai a sinistra. In fretta. MAXWELL Ho un po' di confusione in testa sulla destra e sulla sinistra. KEVIN (urlando) Sinistra! (Kevin da un calcio a Maxwell come se stesse piantando gli speroni nei fianchi di un cavallo). MAXWELL (preoccupato) Che cosa faccio? KEVIN Sto pensando. Blade ci ha fatto circondare dai punk, ovunque c'è una faccia cattiva. MAXWELL (molto preoccupato) Che cosa faccio?! KEVIN Sto pensando. Ci sono, vai! MAXWELL (semprepiù preoccupato) Il piano è finire nello stagno e annegarci tutti e due? KEVIN (tono di chi dà un ordine) Velocità massima, rotta per H2O! MAXWELL (enormementepreoccupato) Adesso che cosa facciamo? KEVIN Aspetta, sta arrivando la cavalleria. Non senti l'araldo? MAXWELL Non sento niente! (Un’auto della polizia avanza lungo la strada, Blade viene preso, poi gli agenti aiutano i due ragazzi a uscire dall’acqua, Kevin non scende dalle spalle di Maxwell, rimane lì sopra). AGENTE 1 Sappiamo tutto di Tony Blade, lo terremo d'occhio. AGENTE 2 Ehi, ma questo non è il figlio di Kenny Kane? Il vecchio Killer Kane è ancora dentro? (Maxwell è imbarazzato, non sa cosa rispondere, gli mancano le parole). KEVIN (orgoglioso) Noi siamo Freak the Mighty, siamo alti nove piedi. nel caso non l'abbiate notato!