VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

Cittadinanza attiva SPECIALE PARLIAMO DI AMICIZIA «Mi fai amico?»: questa frase non è corretta da un punto di vista grammaticale, ma racchiude in sé emozioni profonde e significative. Chiedere amicizia vuol dire aprirsi all’altro, vuol dire vincere la paura di un rifiuto per il desiderio di conoscere e confrontarsi, vuol dire condividere gioie e dolori, giochi, avventure e segreti. Dopo il primo incontro, però, perché una semplice conoscenza si trasformi in amicizia è importante saper creare un legame, cioè un sentimento duraturo e resistente nel tempo. E tu?… “Fai amico” qualcuno, pochi, molti? Sei socievole e pronto a stringere amicizie? Sai andare oltre le offese e superi le piccole incomprensioni? Oppure ti piace stare per conto tuo, aspetti che siano gli altri a cercarti e pensi che non ti capiscano? Prova a conoscerti con un TEST. TEST Sai creare legami? Vuoi misurare la tua capacità di “creare legami” con gli altri? Compila con sincerità il questionario e scopri quali sono i tuoi “punti forti” e che cosa invece puoi migliorare. Indica il tuo comportamento più frequente, poi per ogni gruppo di risposte scrivi quale lettera prevale. Fai la somma e leggi il tuo profilo! Conservare relazioni positive di amicizia Saluto per primo quando incontro un compagno o un amico Faccio i complimenti ai miei compagni/amici quando vedo che sono bravi Uso espressioni gentili con i miei compagni/amici («grazie», «per favore», «scusa»…) Rispondo in modo adeguato quando gli adulti fanno domande su di me Accettare le critiche Riconosco gli errori che mi vengono fatti notare Accetto senza offendermi le osservazioni degli insegnanti Accetto di stare momentaneamente fuori dal gioco se la situazione lo richiede Nelle discussioni parlo senza alzare la voce Dire di no senza aggressività Quando non voglio rispondere alle persone lo faccio capire con rispetto Se non sono d’accordo con i miei compagni/amici lo faccio capire con le parole Non mi arrabbio con le persone se devo dire di no, ma cerco di spiegare il perché Quando devo dire di no, lo faccio senza mettermi a urlare Avere buoni rapporti con le persone Se sono d’accordo con i miei compagni/amici lo dico anche con le parole Racconto agli insegnanti cose positive che mi sono successe Rispondo con cortesia a quelli che mi fanno delle domande Racconto agli insegnanti cose negative che mi sono successe • Se nei risultati noti una prevalenza di A e B, chiediti se davvero ti piace essere così come sei oppure non tanto. • Se nei risultati noti una prevalenza di C e D, hai la capacità di creare legami, hai già e potrai continuare ad avere delle belle amicizie. I testi delle pagine seguenti ti daranno l’occasione di riflettere sul rapporto di amicizia: sicuramente qualcosa si muoverà dentro di te e, se vorrai, potrai cambiare atteggiamento e pensieri.
Cittadinanza attiva SPECIALE PARLIAMO DI AMICIZIA «Mi fai amico?»: questa frase non è corretta da un punto di vista grammaticale, ma racchiude in sé emozioni profonde e significative. Chiedere amicizia vuol dire aprirsi all’altro, vuol dire vincere la paura di un rifiuto per il desiderio di conoscere e confrontarsi, vuol dire condividere gioie e dolori, giochi, avventure e segreti. Dopo il primo incontro, però, perché una semplice conoscenza si trasformi in amicizia è importante saper creare un legame, cioè un sentimento duraturo e resistente nel tempo. E tu?… “Fai amico” qualcuno, pochi, molti? Sei socievole e pronto a stringere amicizie? Sai andare oltre le offese e superi le piccole incomprensioni? Oppure ti piace stare per conto tuo, aspetti che siano gli altri a cercarti e pensi che non ti capiscano? Prova a conoscerti con un TEST. TEST Sai creare legami? Vuoi misurare la tua capacità di “creare legami” con gli altri? Compila con sincerità il questionario e scopri quali sono i tuoi “punti forti” e che cosa invece puoi migliorare. Indica il tuo comportamento più frequente, poi per ogni gruppo di risposte scrivi quale lettera prevale. Fai la somma e leggi il tuo profilo! Conservare relazioni positive di amicizia Saluto per primo quando incontro un compagno o un amico Faccio i complimenti ai miei compagni/amici quando vedo che sono bravi Uso espressioni gentili con i miei compagni/amici («grazie», «per favore», «scusa»…) Rispondo in modo adeguato quando gli adulti fanno domande su di me Accettare le critiche Riconosco gli errori che mi vengono fatti notare Accetto senza offendermi le osservazioni degli insegnanti Accetto di stare momentaneamente fuori dal gioco se la situazione lo richiede Nelle discussioni parlo senza alzare la voce Dire di no senza aggressività Quando non voglio rispondere alle persone lo faccio capire con rispetto Se non sono d’accordo con i miei compagni/amici lo faccio capire con le parole Non mi arrabbio con le persone se devo dire di no, ma cerco di spiegare il perché Quando devo dire di no, lo faccio senza mettermi a urlare Avere buoni rapporti con le persone Se sono d’accordo con i miei compagni/amici lo dico anche con le parole Racconto agli insegnanti cose positive che mi sono successe Rispondo con cortesia a quelli che mi fanno delle domande Racconto agli insegnanti cose negative che mi sono successe • Se nei risultati noti una prevalenza di A e B, chiediti se davvero ti piace essere così come sei oppure non tanto. • Se nei risultati noti una prevalenza di C e D, hai la capacità di creare legami, hai già e potrai continuare ad avere delle belle amicizie. I testi delle pagine seguenti ti daranno l’occasione di riflettere sul rapporto di amicizia: sicuramente qualcosa si muoverà dentro di te e, se vorrai, potrai cambiare atteggiamento e pensieri.