VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

dalla lettura al cinema MOLTO FORTE INCREDIBILMENTE VICINO Regia di STEPHEN DALDRY USA, 2011, drammatico, 129 minuti PERCHÉ QUESTO FILM Tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore Jonathan Safran Foer, il film ha come protagonista un ragazzino, Oskar, che perde il padre nell’attentato delle Torri Gemelle di New York. Ha inizio una ricerca per capire il senso dell’accaduto, conciliare la sua vita con la perdita di chi amava e con le presenze familiari che gli stanno vicino. IL FILM IN BREVE Oskar è un ragazzo molto curioso, che vive a New York con la sua famiglia. Il papà si trova all’interno di una delle Torri Gemelle il giorno dell’attentato e per Oskar la perdita del padre diventa un trauma da cui non riesce a riprendersi. Un giorno trova tra le cose del padre una chiave e una busta con un nome. Dà inizio allora a una ricerca quasi scientifica della serratura che quella chiave può aprire e della persona segnata sul biglietto. Questa ricerca lo porterà a conoscere persone che, come lui, hanno perso qualcuno o qualcosa, ad affrontare le sue paure, a trovare l’aiuto e l’affetto di uno “strano” inquilino, a recuperare il difficile rapporto con la mamma. I PERSONAGGI OSKAR SCHELL è un ragazzo intelligente e sensibile, portato a cogliere le sfide, anche quelle che sembrano impossibili. THOMAS SCHELL JUNIOR è il papà di Oskar, un genitore attento e presente, vuole molto bene al figlio e alla moglie. LA MADRE DI OSKAR è una donna affettuosa e molto paziente. LA NONNA DI OSKAR è una donna comunicativa, ha un rapporto speciale con il nipote. THOMAS SCHELL SENIOR è il nonno che Oskar non ha mai conosciuto. COME GUARDARE IL FILM Leggi le domande prima della visione, tienile presenti durante il film e dopo rispondi. 1. Quale ricerca Oskar inizia sotto la guida del padre, prima dell’11 settembre? 2. Quali sono le prime bugie che Oskar dice per coprire le sue ricerche? 3. Quali oggetti porta con sé durante le sue spedizioni? 4. Come cambia il rapporto tra Oskar e sua madre durante l’intera vicenda? 5. Perché lo strano inquilino ha smesso di parlare? 6. Da che cosa Oskar capisce chi è in realtà lo strano inquilino?
dalla lettura al cinema MOLTO FORTE INCREDIBILMENTE VICINO Regia di STEPHEN DALDRY USA, 2011, drammatico, 129 minuti PERCHÉ QUESTO FILM Tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore Jonathan Safran Foer, il film ha come protagonista un ragazzino, Oskar, che perde il padre nell’attentato delle Torri Gemelle di New York. Ha inizio una ricerca per capire il senso dell’accaduto, conciliare la sua vita con la perdita di chi amava e con le presenze familiari che gli stanno vicino. IL FILM IN BREVE Oskar è un ragazzo molto curioso, che vive a New York con la sua famiglia. Il papà si trova all’interno di una delle Torri Gemelle il giorno dell’attentato e per Oskar la perdita del padre diventa un trauma da cui non riesce a riprendersi. Un giorno trova tra le cose del padre una chiave e una busta con un nome. Dà inizio allora a una ricerca quasi scientifica della serratura che quella chiave può aprire e della persona segnata sul biglietto. Questa ricerca lo porterà a conoscere persone che, come lui, hanno perso qualcuno o qualcosa, ad affrontare le sue paure, a trovare l’aiuto e l’affetto di uno “strano” inquilino, a recuperare il difficile rapporto con la mamma. I PERSONAGGI OSKAR SCHELL è un ragazzo intelligente e sensibile, portato a cogliere le sfide, anche quelle che sembrano impossibili. THOMAS SCHELL JUNIOR è il papà di Oskar, un genitore attento e presente, vuole molto bene al figlio e alla moglie. LA MADRE DI OSKAR è una donna affettuosa e molto paziente. LA NONNA DI OSKAR è una donna comunicativa, ha un rapporto speciale con il nipote. THOMAS SCHELL SENIOR è il nonno che Oskar non ha mai conosciuto. COME GUARDARE IL FILM Leggi le domande prima della visione, tienile presenti durante il film e dopo rispondi. 1. Quale ricerca Oskar inizia sotto la guida del padre, prima dell’11 settembre? 2. Quali sono le prime bugie che Oskar dice per coprire le sue ricerche? 3. Quali oggetti porta con sé durante le sue spedizioni? 4. Come cambia il rapporto tra Oskar e sua madre durante l’intera vicenda? 5. Perché lo strano inquilino ha smesso di parlare? 6. Da che cosa Oskar capisce chi è in realtà lo strano inquilino?