VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

Una bici da sogno Henning Mankell Joel Gustavson ha due desideri. Una nuova stufa e una bicicletta. Quale dei due sia più importante, non riesce a deciderlo. Sa che due cose non possono avere la stessa importanza nello stesso tempo, ma tra la stufa e la bicicletta è incerto. Non conosce nessuno, a parte lui e suo padre, che cucini ancora su una vecchia stufa a legna. Tornando da scuola, un giorno decide di andare a rivedere le biciclette nuove esposte nella vetrina del ciclista. Ce n’è soprattutto una che vuole guardare. Ha il telaio rosso e appena sopra il gancio per la pompa c’è il marchio: un cavallo alato. Attraversa la strada di corsa, salta un cumulo di neve ed ecco lì la bicicletta rossa. Il Cavallo Alato. Nella vetrina sono esposte molte biciclette, ma a Joel interessa solo quella rossa. È su quella che pedalerà in primavera. È entrato a chiedere il prezzo molte volte: costa solo un po’ di più delle altre. Anche questa volta non resiste, spinge la porta, passa in silenzio davanti al bancone e si avvicina alla bicicletta che sarà sua. C’è un buon odore di gomma e di olio. Il sellino è ancora coperto di carta, perché non si sporchi. Joel la guarda, la annusa, sogna a occhi aperti. Si vede già impegnato a pedalare lungo la salita della stazione, senza cadere nonostante i cumuli di neve, facendo attenzione a sterzare veloce verso il lato della strada quando spuntano i fanali delle auto... (Tratto da: H. Mankell, Il cane che inseguiva le stelle, BUR ragazzi) Il testo Un oggetto a lungo desiderato è il protagonista di questo breve testo. L’autore Henning Mankell (Stoccolma, 1948 - Göteborg, 2015) è stato l’autore dei gialli del commissario Wallander, tradotti in tutto il mondo. Ha scritto anche numerosi libri per ragazzi. Le vicende di questo brano sono ambientate in un piccolo paese della Svezia, nella seconda metà del Novecento. COMPRENDERE 1. Quale dei due desideri è, in realtà, il più importante per Joel? 2. Come chiamerà la “sua” bicicletta? Perché? 3. Che cosa sogna a occhi aperti? LESSICO 4. Joel è impaziente di rivedere la “sua” bicicletta (r. 10-14): quali verbi di movimento danno un ritmo veloce alla narrazione? Trascrivili. ANALIZZARE 5. Compila la tabella, inserendo nomi e aggettivi relativi alle indicazioni richieste. 6. Il racconto si svolge su due piani: il presente e il futuro. Individua e sottolinea tutte le parti di testo che si riferiscono al futuro. ESPRIMERE E VALUTARE 7. Un ragazzo della tua età, Dan, ha scritto: Sono arrivato in Italia nel mese di agosto del 2004: sono venuto con il pullman, con mia sorella. Ho lasciato in Romania i miei nonni, la danza e la bicicletta. Mi dispiace di aver lasciato la mia casa perché dove vivevo io c’erano tanti amici e amiche. A me mancano gli amici, i nonni, la danza, la mia cittadina e anche la mia bicicletta. Parlare Come vedi la nostalgia non riguarda solo le persone, ma anche gli oggetti. Se tu dovessi partire, quale oggetto porteresti con te? Perché proprio quello? Parlane con i tuoi compagni. PER PARLARE MEGLIO Nell’esprimerti, non limitarti a raccontare i fatti, ma soffermati sulla descrizione, presta attenzione alle parole che scegli, usa termini significativi e qualche espressione del linguaggio figurato. 8. Leggi un altro breve testo che parla della bicicletta. CHE COS’È UNA BICICLETTA? Che cos’è una bicicletta? Un triangolo con due circonferenze. È lo strumento più essenziale che possiede l’uomo per percorrere lo spazio a una velocità superiore a quella ottenuta correndo con le proprie gambe. Anche la bici ha bisogno di gambe, ma per far girare i pedali, per moltiplicare meccanicamente lo sforzo. Negli ultimi decenni la bici si è evoluta, tanto è vero che, come per l’automobile, non esiste più un solo modello (o due o tre) di bicicletta; dall’avvento della mountain bike la bicicletta ha cambiato forma, ma pur sempre variando gli elementi di base: manubrio, cambio, tubolari, forma e dimensioni delle gomme e della sella. (Adatt. da: M. Belpoliti, Il tramezzino del dinosauro, Guanda) • Qual è la funzione della bicicletta? • Quali componenti hanno subito varie trasformazioni nel tempo? LIBRI PER TE Henning Mankell, Il cane che inseguiva le stelle, BUR ragazzi Joel ha 11 anni e vive con il padre, un ex marinaio che fa il taglialegna. La madre non c’è, se n’è andata quando lui era ancora piccolo, e così Joel fa un po’ da mamma a se stesso. Dalla finestra, in una notte gelida, Joel ha visto un cane che sembrava correre incontro a una stella. Per rivederlo decide di avventurarsi per le strade del paese, di notte. Tra incontri inattesi, nuovi amici, sogni, sfide e prove, il libro si fa leggere tutto d’un fiato! AL CINEMA Che ne diresti di pedalare insieme con i personaggi dello schermo? • Tieniti forte, Elliott! • Tieniti forte, E.T.! (da E.T. L’Extra-Terrestre di Steven Spielberg) • Gita in bicicletta (da Il ragazzo con la bicicletta di Jean-Pierre e Luc Dardenne)
Una bici da sogno Henning Mankell Joel Gustavson ha due desideri. Una nuova stufa e una bicicletta. Quale dei due sia più importante, non riesce a deciderlo. Sa che due cose non possono avere la stessa importanza nello stesso tempo, ma tra la stufa e la bicicletta è incerto. Non conosce nessuno, a parte lui e suo padre, che cucini ancora su una vecchia stufa a legna. Tornando da scuola, un giorno decide di andare a rivedere le biciclette nuove esposte nella vetrina del ciclista. Ce n’è soprattutto una che vuole guardare. Ha il telaio rosso e appena sopra il gancio per la pompa c’è il marchio: un cavallo alato. Attraversa la strada di corsa, salta un cumulo di neve ed ecco lì la bicicletta rossa. Il Cavallo Alato. Nella vetrina sono esposte molte biciclette, ma a Joel interessa solo quella rossa. È su quella che pedalerà in primavera. È entrato a chiedere il prezzo molte volte: costa solo un po’ di più delle altre. Anche questa volta non resiste, spinge la porta, passa in silenzio davanti al bancone e si avvicina alla bicicletta che sarà sua. C’è un buon odore di gomma e di olio. Il sellino è ancora coperto di carta, perché non si sporchi. Joel la guarda, la annusa, sogna a occhi aperti. Si vede già impegnato a pedalare lungo la salita della stazione, senza cadere nonostante i cumuli di neve, facendo attenzione a sterzare veloce verso il lato della strada quando spuntano i fanali delle auto... (Tratto da: H. Mankell, Il cane che inseguiva le stelle, BUR ragazzi) Il testo Un oggetto a lungo desiderato è il protagonista di questo breve testo. L’autore Henning Mankell (Stoccolma, 1948 - Göteborg, 2015) è stato l’autore dei gialli del commissario Wallander, tradotti in tutto il mondo. Ha scritto anche numerosi libri per ragazzi. Le vicende di questo brano sono ambientate in un piccolo paese della Svezia, nella seconda metà del Novecento. COMPRENDERE 1. Quale dei due desideri è, in realtà, il più importante per Joel?  2. Come chiamerà la “sua” bicicletta? Perché? 3. Che cosa sogna a occhi aperti? LESSICO 4. Joel è impaziente di rivedere la “sua” bicicletta (r. 10-14): quali verbi di movimento danno un ritmo veloce alla narrazione? Trascrivili. ANALIZZARE 5. Compila la tabella, inserendo nomi e aggettivi relativi alle indicazioni richieste. 6. Il racconto si svolge su due piani: il presente e il futuro. Individua e sottolinea tutte le parti di testo che si riferiscono al futuro. ESPRIMERE E VALUTARE 7. Un ragazzo della tua età, Dan, ha scritto: Sono arrivato in Italia nel mese di agosto del 2004: sono venuto con il pullman, con mia sorella. Ho lasciato in Romania i miei nonni, la danza e la bicicletta. Mi dispiace di aver lasciato la mia casa perché dove vivevo io c’erano tanti amici e amiche. A me mancano gli amici, i nonni, la danza, la mia cittadina e anche la mia bicicletta. Parlare Come vedi la nostalgia non riguarda solo le persone, ma anche gli oggetti. Se tu dovessi partire, quale oggetto porteresti con te? Perché proprio quello? Parlane con i tuoi compagni. PER PARLARE MEGLIO Nell’esprimerti, non limitarti a raccontare i fatti, ma soffermati sulla descrizione, presta attenzione alle parole che scegli, usa termini significativi e qualche espressione del linguaggio figurato. 8. Leggi un altro breve testo che parla della bicicletta. CHE COS’È UNA BICICLETTA? Che cos’è una bicicletta? Un triangolo con due circonferenze. È lo strumento più essenziale che possiede l’uomo per percorrere lo spazio a una velocità superiore a quella ottenuta correndo con le proprie gambe. Anche la bici ha bisogno di gambe, ma per far girare i pedali, per moltiplicare meccanicamente lo sforzo. Negli ultimi decenni la bici si è evoluta, tanto è vero che, come per l’automobile, non esiste più un solo modello (o due o tre) di bicicletta; dall’avvento della mountain bike la bicicletta ha cambiato forma, ma pur sempre variando gli elementi di base: manubrio, cambio, tubolari, forma e dimensioni delle gomme e della sella. (Adatt. da: M. Belpoliti, Il tramezzino del dinosauro, Guanda) • Qual è la funzione della bicicletta?  • Quali componenti hanno subito varie trasformazioni nel tempo? LIBRI PER TE Henning Mankell, Il cane che inseguiva le stelle, BUR ragazzi Joel ha 11 anni e vive con il padre, un ex marinaio che fa il taglialegna. La madre non c’è, se n’è andata quando lui era ancora piccolo, e così Joel fa un po’ da mamma a se stesso. Dalla finestra, in una notte gelida, Joel ha visto un cane che sembrava correre incontro a una stella. Per rivederlo decide di avventurarsi per le strade del paese, di notte. Tra incontri inattesi, nuovi amici, sogni, sfide e prove, il libro si fa leggere tutto d’un fiato! AL CINEMA Che ne diresti di pedalare insieme con i personaggi dello schermo? • Tieniti forte, Elliott! • Tieniti forte, E.T.! (da E.T. L’Extra-Terrestre di Steven Spielberg) • Gita in bicicletta (da Il ragazzo con la bicicletta di Jean-Pierre e Luc Dardenne)