VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

DIDATTICA INCLUSIVA - Leggiamo INSIEME Un nuovo compagno Leggi e ascolta un testo narrativo. La storia Un giorno in una classe arriva un nuovo compagno. E per qualcuno cambia la vita. I luoghi • Gerusalemme, in Israele. • La scuola, la classe, il cortile della scuola. • La strada, di fronte alla villa di Chaiim. Il tempo • Nella seconda metà del Novecento, durante le giornate di scuola a metà dell'anno scolastico. I personaggi • Nono, un ragazzino della classe, vivace e protettivo. . • Chaiim, il nuovo compagno, pianista, un vero genio. • Mikah, un altro compagno di classe. • La mamma di Chaiim, ansiosa e affettuosa. Chi ha scritto il racconto David Grossman, nato a Gerusalemme nel 1954. Ha scritto libri per bambini, per ragazzi e per adulti. è uno dei più grandi scrittori contemporanei. DIZIONARIO MULTILINGUE PAROLE CHIAVE PER CAPIRE sequenze: parti di un testo narrativo composte da più frasi. Un nuovo compagno La classe è pronta a ricevere, a metà dell'anno scolastico, un nuovo compagno. Tutti sono curiosi di conoscerlo: i professori hanno detto che è un ragazzo speciale, molto intelligente, e suona il pianoforte. SITUAZIONE INIZIALE Durante l'ora di matematica, il nuovo compagno entra in classe. Si chiama Chaiim. Tutti lo guardano con molta attenzione: a vederlo sembra normale. Ha soltanto la testa un po' grande, ma è un genio, con tanto cervello dunque! Durante l'intervallo, in cortile, Nono invita Chaiim a giocare a pallone con lui e la sua banda, così Chaiim non si sente solo. Chaiim accetta molto volentieri. Sta in porta e ce la mette tutta: si butta a terra con coraggio, ma non para un colpo. All'uscita Nono e Mikah decidono di accompagnarlo a casa. Nono, vivace e allegro, si mette i pattini a rotelle e gira intorno ai due compagni a grande velocità, mentre loro camminano. Chaiim lo ammira e quasi quasi Nono gli farebbe fare un giro sui pattini, a pagamento! Parlano, chiacchierano e arrivano a casa del nuovo compagno. Chaiim sussurra agli amici di non dire che hanno giocato a pallone. Esce la mamma e abbraccia forte Chaiim, come fosse un bambino piccolo. Lei è bellissima e molto gentile. L'indomani Nono chiede a Chaiim perché sua mamma non vuole che lui giochi a pallone. E Chaiim risponde che è per il pianoforte. Non può rischiare di farsi male alle mani. Nono è pienamente d'accordo con la mamma di Chaiim e non vuole che il compagno giochi. Ma Chaiim insiste e vuole giocare a tutti i costi. SVILUPPO Così nell'intervallo Chaiim gioca in porta. Nono, per proteggere Chaiim, rinuncia al suo ruolo di attaccante e difende la porta con tutte le sue forze respingendo le azioni del nemico. Alla fine della partita è distrutto dalla fatica, però le mani dell'amico sono salve. (Adatt. da: David Grossman, Ci sono bambini a zigzag, Mondadori) CONCLUSIONE COMPRENDERE 1. Chi aspetta la classe? Perché sono tutti curiosi? 2. Come viene accolto? Chi si fa avanti per farlo sentire a suo agio e in quale occasione? 3. Chaiim ce la mette tutta per essere all’altezza dei suoi compagni, durante l’intervallo. Che cosa fa? Ci riesce? 4. Chi si prende cura di lui? In che modo e perché? ANALIZZARE 5. Abbiamo diviso il racconto in parti, che chiamiamo sequenze. Leggi attentamente le caratteristiche di ogni sequenza e completa con le scelte corrette. ESPRIMERE E VALUTARE 6. Scrivi vicino a ciascun titolo il numero della sequenza a cui corrisponde. ☐ L’attesa ☐ Una mamma bella e protettiva ☐ Le ragioni del divieto ☐ Chiacchiere e giri in pattini ☐ Una partita di calcio per fare amicizia ☐ Il nuovo ☐ In difesa della porta e delle mani
DIDATTICA INCLUSIVA - Leggiamo INSIEME Un nuovo compagno Leggi e ascolta un testo narrativo. La storia Un giorno in una classe arriva un nuovo compagno. E per qualcuno cambia la vita. I luoghi • Gerusalemme, in Israele. • La scuola, la classe, il cortile della scuola. • La strada, di fronte alla villa di Chaiim. Il tempo • Nella seconda metà del Novecento, durante le giornate di scuola a metà dell'anno scolastico. I personaggi • Nono, un ragazzino della classe, vivace e protettivo. . • Chaiim, il nuovo compagno, pianista, un vero genio. • Mikah, un altro compagno di classe. • La mamma di Chaiim, ansiosa e affettuosa. Chi ha scritto il racconto David Grossman, nato a Gerusalemme nel 1954. Ha scritto libri per bambini, per ragazzi e per adulti. è uno dei più grandi scrittori contemporanei. DIZIONARIO MULTILINGUE PAROLE CHIAVE PER CAPIRE sequenze: parti di un testo narrativo composte da più frasi. Un nuovo compagno La classe è pronta a ricevere, a metà dell'anno scolastico, un nuovo compagno. Tutti sono curiosi di conoscerlo: i professori hanno detto che è un ragazzo speciale, molto intelligente, e suona il pianoforte. SITUAZIONE INIZIALE Durante l'ora di matematica, il nuovo compagno entra in classe. Si chiama Chaiim. Tutti lo guardano con molta attenzione: a vederlo sembra normale. Ha soltanto la testa un po' grande, ma è un genio, con tanto cervello dunque! Durante l'intervallo, in cortile, Nono invita Chaiim a giocare a pallone con lui e la sua banda, così Chaiim non si sente solo. Chaiim accetta molto volentieri. Sta in porta e ce la mette tutta: si butta a terra con coraggio, ma non para un colpo. All'uscita Nono e Mikah decidono di accompagnarlo a casa. Nono, vivace e allegro, si mette i pattini a rotelle e gira intorno ai due compagni a grande velocità, mentre loro camminano. Chaiim lo ammira e quasi quasi Nono gli farebbe fare un giro sui pattini, a pagamento! Parlano, chiacchierano e arrivano a casa del nuovo compagno. Chaiim sussurra agli amici di non dire che hanno giocato a pallone. Esce la mamma e abbraccia forte Chaiim, come fosse un bambino piccolo. Lei è bellissima e molto gentile. L'indomani Nono chiede a Chaiim perché sua mamma non vuole che lui giochi a pallone. E Chaiim risponde che è per il pianoforte. Non può rischiare di farsi male alle mani. Nono è pienamente d'accordo con la mamma di Chaiim e non vuole che il compagno giochi. Ma Chaiim insiste e vuole giocare a tutti i costi. SVILUPPO Così nell'intervallo Chaiim gioca in porta. Nono, per proteggere Chaiim, rinuncia al suo ruolo di attaccante e difende la porta con tutte le sue forze respingendo le azioni del nemico. Alla fine della partita è distrutto dalla fatica, però le mani dell'amico sono salve. (Adatt. da: David Grossman, Ci sono bambini a zigzag, Mondadori) CONCLUSIONE COMPRENDERE 1. Chi aspetta la classe? Perché sono tutti curiosi? 2. Come viene accolto? Chi si fa avanti per farlo sentire a suo agio e in quale occasione? 3. Chaiim ce la mette tutta per essere all’altezza dei suoi compagni, durante l’intervallo. Che cosa fa? Ci riesce? 4. Chi si prende cura di lui? In che modo e perché? ANALIZZARE 5. Abbiamo diviso il racconto in parti, che chiamiamo sequenze. Leggi attentamente le caratteristiche di ogni sequenza e completa con le scelte corrette. ESPRIMERE E VALUTARE 6. Scrivi vicino a ciascun titolo il numero della sequenza a cui corrisponde. ☐ L’attesa ☐ Una mamma bella e protettiva ☐ Le ragioni del divieto ☐ Chiacchiere e giri in pattini ☐ Una partita di calcio per fare amicizia ☐ Il nuovo ☐ In difesa della porta e delle mani