VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

DIDATTICA INCLUSIVA - Leggiamo INSIEME Una misteriosa pietra blu Leggi e ascolta un racconto fantasy: preparati a un incontro speciale! La storia Eragon è un ragazzo. Una notte va in una foresta, sulle montagne della Grande Dorsale, a cacciare per la sua famiglia. Trova un oggetto misterioso. All’inizio sembra una pietra preziosa, ma in realtà… I luoghi • Una foresta. • La casa di Eragon. Il tempo • In un passato indeterminato. • Di notte. I personaggi • Eragon, un giovane coraggioso. • Un essere straordinario. Chi l’ha scritto Christopher Paolini è uno scrittore americano nato nel 1983. A soli quindici anni ha scritto il suo primo romanzo, Eragon, che ha venduto un milione di copie in pochissimi mesi! DIZIONARIO MULTILINGUE PAROLE CHIAVE PER CAPIRE inquietudine: stato d’animo di chi è preoccupato, ansia. fantasy: fantasia, immaginazione, magia. In italiano è un nome invariabile, puoi dire sia “il fantasy” sia “la fantasy”. Una misteriosa pietra blu Eragon è a caccia nella foresta, quando a un certo punto sente un’esplosione. Poco lontano da lui, al centro di una zona dove gli alberi sembrano bruciati, vede una pietra lucida di colore blu. Eragon ha paura, ma si fa coraggio e raccoglie lo strano oggetto. SITUAZIONE INIZIALE Più tardi, a casa, Eragon prova a rompere la pietra. Non ci riesce, ma dalla pietra sembra uscire uno strano, debole squittìo, un verso breve e acuto. Eragon si chiede: «Che cosa contiene quella pietra?» ma non trova una risposta, posa la pietra e si addormenta. Durante la notte, uno squittìo molto forte lo sveglia. Si guarda intorno, ma non vede nessuno. Eragon prova un senso di inquietudine: prende la pietra, la accarezza, la rimette su un tavolino e ritorna a dormire. Dopo poco, viene svegliato da un forte rumore: la pietra si muove, batte contro la parete e continua a squittire. Con un altro movimento la pietra cade a terra. Sulla sua superficie compare una spaccatura. Eragon è stupito e osserva con attenzione tutta la scena. A poco a poco, dall’apertura appare una piccola testa nera. Eragon non crede ai suoi occhi: non si trattava di una pietra, ma di un uovo! Eragon rimane immobile e, in pochi istanti, vede uscire un piccolo drago. Prova tenerezza nei confronti del cucciolo e allunga una mano per accarezzarlo. Non appena lo tocca, sente scorrere nelle vene una forte energia e da quel momento riesce a comunicare con il drago. SVILUPPO L’animaletto gli fa capire che ha fame. Eragon gli dà della carne secca. Il piccolo drago mangia fino a riempirsi e poi si addormenta in braccio al ragazzo. Eragon piano piano torna a letto e si mette a dormire insieme a lui. (Adatt. da: Christopher Paolini, Eragon, Fabbri) CONCLUSIONE COMPRENDERE 1. Che cosa trova Eragon nella foresta? 2. Che cosa decide di fare dopo essersi avvicinato? 3. Che cosa decide di fare quando è a casa? 4. Che cos’è in realtà la pietra? ANALIZZARE 5. In quale tempo si svolge la vicenda? A. In una data ben precisa B. In un futuro lontano C. In un passato non preciso D. In un tempo non preciso 6. La vicenda si svolge in due luoghi: • prima in uno spazio aperto, cioè • poi in uno spazio chiuso, cioè 7. I due protagonisti del racconto sono: • .................................................................................... • .................................................................................... 8. Quali emozioni prova il ragazzo, dopo che ha trovato la pietra? Collega in modo corretto. ERAGON PROVA… paura - inquietudine - incredulità - stupore QUANDO… lo sveglia un forte squittìo sulla pietra compare una spaccatura si avvicina alla pietra non è una pietra… 9. In questa storia è presente l’elemento magico: trova la frase che descrive quale magia si verifica e trascrivila sui puntini.
DIDATTICA INCLUSIVA - Leggiamo INSIEME Una misteriosa pietra blu Leggi e ascolta un racconto fantasy: preparati a un incontro speciale! La storia Eragon è un ragazzo. Una notte va in una foresta, sulle montagne della Grande Dorsale, a cacciare per la sua famiglia. Trova un oggetto misterioso. All’inizio sembra una pietra preziosa, ma in realtà… I luoghi • Una foresta. • La casa di Eragon. Il tempo • In un passato indeterminato. • Di notte. I personaggi • Eragon, un giovane coraggioso. • Un essere straordinario. Chi l’ha scritto Christopher Paolini è uno scrittore americano nato nel 1983. A soli quindici anni ha scritto il suo primo romanzo, Eragon, che ha venduto un milione di copie in pochissimi mesi! DIZIONARIO MULTILINGUE PAROLE CHIAVE PER CAPIRE inquietudine: stato d’animo di chi è preoccupato, ansia. fantasy: fantasia, immaginazione, magia. In italiano è un nome invariabile, puoi dire sia “il fantasy” sia “la fantasy”. Una misteriosa pietra blu Eragon è a caccia nella foresta, quando a un certo punto sente un’esplosione. Poco lontano da lui, al centro di una zona dove gli alberi sembrano bruciati, vede una pietra lucida di colore blu. Eragon ha paura, ma si fa coraggio e raccoglie lo strano oggetto. SITUAZIONE INIZIALE Più tardi, a casa, Eragon prova a rompere la pietra. Non ci riesce, ma dalla pietra sembra uscire uno strano, debole squittìo, un verso breve e acuto. Eragon si chiede: «Che cosa contiene quella pietra?» ma non trova una risposta, posa la pietra e si addormenta. Durante la notte, uno squittìo molto forte lo sveglia. Si guarda intorno, ma non vede nessuno. Eragon prova un senso di inquietudine: prende la pietra, la accarezza, la rimette su un tavolino e ritorna a dormire. Dopo poco, viene svegliato da un forte rumore: la pietra si muove, batte contro la parete e continua a squittire. Con un altro movimento la pietra cade a terra. Sulla sua superficie compare una spaccatura. Eragon è stupito e osserva con attenzione tutta la scena. A poco a poco, dall’apertura appare una piccola testa nera. Eragon non crede ai suoi occhi: non si trattava di una pietra, ma di un uovo! Eragon rimane immobile e, in pochi istanti, vede uscire un piccolo drago. Prova tenerezza nei confronti del cucciolo e allunga una mano per accarezzarlo. Non appena lo tocca, sente scorrere nelle vene una forte energia e da quel momento riesce a comunicare con il drago. SVILUPPO L’animaletto gli fa capire che ha fame. Eragon gli dà della carne secca. Il piccolo drago mangia fino a riempirsi e poi si addormenta in braccio al ragazzo. Eragon piano piano torna a letto e si mette a dormire insieme a lui. (Adatt. da: Christopher Paolini, Eragon, Fabbri) CONCLUSIONE COMPRENDERE 1. Che cosa trova Eragon nella foresta? 2. Che cosa decide di fare dopo essersi avvicinato? 3. Che cosa decide di fare quando è a casa? 4. Che cos’è in realtà la pietra? ANALIZZARE 5. In quale tempo si svolge la vicenda? A. In una data ben precisa B. In un futuro lontano C. In un passato non preciso D. In un tempo non preciso 6. La vicenda si svolge in due luoghi: • prima in uno spazio aperto, cioè • poi in uno spazio chiuso, cioè 7. I due protagonisti del racconto sono: • .................................................................................... • .................................................................................... 8. Quali emozioni prova il ragazzo, dopo che ha trovato la pietra? Collega in modo corretto. ERAGON PROVA… paura - inquietudine - incredulità - stupore QUANDO… lo sveglia un forte squittìo sulla pietra compare una spaccatura si avvicina alla pietra non è una pietra… 9. In questa storia è presente l’elemento magico: trova la frase che descrive quale magia si verifica e trascrivila sui puntini.