VOLTIAMO PAGINA ANTOLOGIA 1

NARRARE CON PAROLE E IMMAGINI Il compito di storia Jeff Kinney MARTEDÌ Domani devo consegnare il compito di storia, ma è tutta la settimana che dicono che stanotte nevicherà almeno 30 centimetri. Quindi non mi sono dato troppo da fare. Alle 10 sono andato a vedere quanta neve era già scesa. E non credevo ai miei occhi quando ho aperto le tende. Accidenti, ci contavo che chiudessero le scuole domani. Ho acceso la tv per vedere cosa stava succedendo, ma il tizio del meteo stava dicendo tutto il contrario di quello che aveva detto tre ore prima. E così dovevo mettermi a fare il compito di storia. Ma era troppo tardi per andare in biblioteca, e in casa non abbiamo nessun libro sul Novecento. Bisognava pensare a qualcosa in fretta. E mi è venuta questa splendida idea. Papà ha aiutato mio fratello Rodrick un milione di volte coi compiti. Ho pensato che poteva aiutare anche me. Gli ho raccontato la mia situazione, pensando che mi avrebbe offerto aiuto. Ma probabilmente ha imparato la lezione. Rodrick deve aver sentito la conversazione, perché mi ha detto di scendere da lui. Sapete che anche lui alle medie aveva il prof Huff, l’insegnante di storia. Bene, Huff gli ha dato lo stesso identico compito da fare in terza media. Rodrick ha rovistato in un cassetto pieno di roba e ha trovato quel vecchio compito. Ha detto che me lo vendeva per 5 dollari. Gli ho detto che poteva scordarselo. Certo era una bella tentazione. Prima di tutto perché, visto che tutti i compiti di Rodrick li aveva poi fatti papà, sapevo che aveva preso un bel voto. E poi era in una di quelle cartelline di plastica che piacciono tanto ai prof. Ma non potevo farlo. Certo qualche volta ho copiato compiti e test e roba del genere dagli altri, ma comprare un compito di qualcun altro è tutta un’altra cosa. Quindi ho deciso che dovevo stringere i denti e fare il compito da solo. Ho cominciato a fare un po’ di ricerche al computer, ma a mezzanotte è successo il peggio: è andata via la corrente. A quel punto ho capito che ero nei guai. Sapevo che Huff mi avrebbe dato l’insufficienza in storia sulla pagella se non portavo il compito. Così, anche se non volevo, ho dovuto accettare l’offerta di Rodrick. Ho messo insieme 5 dollari e sono andato di sotto. Ma Rodrick non me la dava vinta così facilmente. Mi ha detto che adesso costava 20 dollari. Gli ho detto che non ce li avevo, e lui si è girato dall’altra parte e si è rimesso a dormire. A quel punto ero davvero disperato. Sono andato su, ho preso una manciata di dollari e li ho portati a Rodrick. Gli ho dato i soldi e lui ha tirato fuori il compito. Mi dispiaceva un sacco quello che avevo fatto, ma ho cercato di non pensarci e sono andato a dormire. Il testo Ecco una narrazione un po’ diversa, che associa il testo alle immagini. Ormai lo abbiamo capito: la Scuola media non è uno scherzo! E allora bisogna imparare un nuovo metodo di studio, riuscire a organizzarsi meglio. Proprio come fa Greg… Leggi alcune pagine del suo diario; poi decidi se è il caso di prenderlo a modello! L’autore Jeff Kinney, nato nel 1971 negli Stati Uniti, è uno scrittore, fumettista e progettista di giochi per computer. La sua serie di libri Diario di una schiappa, che racconta con molta ironia le disavventure di un ragazzino undicenne, ha avuto un enorme successo. MERCOLEDÌ Sul pullman per la scuola ho tirato fuori il compito di Rodrick. Mi è bastata un’occhiata per capire che c’era qualcosa che non andava. Prima di tutto, la poesia era scritta a mano: la calligrafia di Rodrick. A quel punto mi sono ricordato che papà aveva cominciato a ricopiargli i compiti alle superiori. Quindi quella era opera di Rodrick. Ho cominciato a leggere la poesia per vedere se potevo ancora usarla. Ma sembra proprio che con le ricerche Rodrick andasse peggio di me... Più o meno cento anni fa di Rodrick Heffley A volte mi siedo a pensareA cose che proprio non soTipo a come era fatta la terraPiù o meno cento anni faI cavernicoli c’erano davveroSono cose successe sì o no?E si spostavano sui dinosauriPiù o meno cento anni fa.Con la macchina del tempoPotrei andare per un po’A vedere com’era sta storiaPiù o meno cento anni fa.Era pieno di ragni giganti?Nei deserti c’era la neve?Vorrei proprio vedere tutti quantiPiù o meno cento anni fa. Così imparo a comprare i compiti degli altri. O almeno quelli di Rodrick! Quando è arrivata la terza ora non avevo niente da dare al prof Huff. Ha detto che mi toccherà un corso di recupero di storia per la fine del quadrimestre. (Tratto da: J. Kinney, Diario di una schiappa. La legge dei più grandi, Il castoro) COMPRENDERE 1. Qual è il fatto centrale? ☐ Greg chiede aiuto al papà ☐ Greg compra il compito di Rodrick ☐ Greg rifiuta la proposta di Rodrick ☐ Va via la corrente 2. Prima di comprare il compito, Greg cerca di rimediare al suo errore, senza riuscirci. Che cosa fa? 3. Le vignette sono parte integrante della storia. Osservale attentamente e rispondi. a. Che cosa ha fatto Greg, invece di occuparsi del compito di storia? b. Che cosa vede fuori, quando alle 10 di sera apre le tende? c. Qual è l’atteggiamento del papà quando Greg gli chiede aiuto per la ricerca? d. Che tipo è, secondo te, Rodrick? ANALIZZARE 4. Chi è il protagonista della storia? Quali sono i personaggi secondari, quelli con cui Greg interagisce nel corso della storia? 5. In quale momento dell’anno si svolge la vicenda? C’è un indicatore che ti permette di capirlo: quale? Quanto dura la vicenda narrata? In che giorno comincia? In che giorno e a che ora finisce? 6. Le azioni di Greg si svolgono in tre luoghi diversi: quali? Dove si conclude la vicenda? In quale Paese si svolge la vicenda? Quale indicatore, soprattutto, ti aiuta a capirlo? 7. Per quale scopo, secondo te, l’autore ha deciso di raccontare questa storia? ☐ Per far capire ai ragazzi che a scuola si va incontro a una serie di problemi ☐ Per informare i genitori delle marachelle che combinano i loro figli ☐ Per divertire e invitare i ragazzi a riflettere, ma sempre con il sorriso GRAMMATICA 8. Quesito INVAL SI Indica quanti nomi sono presenti nella frase: «Sul pullman per la scuola ho tirato fuori il compito di Rodrick». A. Due, uno comune e uno proprio B. Tre, due comuni e uno proprio C. Quattro, tre comuni e uno proprio D. Cinque, quattro comuni e uno proprio ESPRIMERE E VALUTARE 9. Parlare Il passaggio dalla Scuola primaria alla secondaria è complicato per tutti. Greg continua a comportarsi come un bambino: invece di darsi da fare, spera che qualcosa di esterno (la neve) lo liberi dalle sue responsabilità. A che cosa andrà incontro se manterrà questo atteggiamento? Esprimi la tua opinione e confrontala in classe. LIBRI PER TE Jeff Kinney, Diario di una schiappa. La legge dei più grandi, Il castoro Il protagonista del libro è Gregory, detto Greg, un ragazzino che frequenta la Scuola media. Greg ha un fratello maggiore, Rodrick, rompiscatole, ricattatore e pure un po' bullo, che si diverte a fare scherzi. Tra le diverse vicende narrate c'è un episodio davvero spiacevole che nessuno dovrebbe scoprire... Ma Greg deve fare i conti con suo fratello, che conosce tutti i dettagli della vicenda. Il libro ha toni umoristici e spunti di riflessione sulla fatica di crescere.
NARRARE CON PAROLE E IMMAGINI Il compito di storia Jeff Kinney MARTEDÌ Domani devo consegnare il compito di storia, ma è tutta la settimana che dicono che stanotte nevicherà almeno 30 centimetri. Quindi non mi sono dato troppo da fare. Alle 10 sono andato a vedere quanta neve era già scesa. E non credevo ai miei occhi quando ho aperto le tende. Accidenti, ci contavo che chiudessero le scuole domani. Ho acceso la tv per vedere cosa stava succedendo, ma il tizio del meteo stava dicendo tutto il contrario di quello che aveva detto tre ore prima. E così dovevo mettermi a fare il compito di storia. Ma era troppo tardi per andare in biblioteca, e in casa non abbiamo nessun libro sul Novecento. Bisognava pensare a qualcosa in fretta. E mi è venuta questa splendida idea. Papà ha aiutato mio fratello Rodrick un milione di volte coi compiti. Ho pensato che poteva aiutare anche me. Gli ho raccontato la mia situazione, pensando che mi avrebbe offerto aiuto. Ma probabilmente ha imparato la lezione. Rodrick deve aver sentito la conversazione, perché mi ha detto di scendere da lui. Sapete che anche lui alle medie aveva il prof Huff, l’insegnante di storia. Bene, Huff gli ha dato lo stesso identico compito da fare in terza media. Rodrick ha rovistato in un cassetto pieno di roba e ha trovato quel vecchio compito. Ha detto che me lo vendeva per 5 dollari. Gli ho detto che poteva scordarselo. Certo era una bella tentazione. Prima di tutto perché, visto che tutti i compiti di Rodrick li aveva poi fatti papà, sapevo che aveva preso un bel voto. E poi era in una di quelle cartelline di plastica che piacciono tanto ai prof. Ma non potevo farlo. Certo qualche volta ho copiato compiti e test e roba del genere dagli altri, ma comprare un compito di qualcun altro è tutta un’altra cosa. Quindi ho deciso che dovevo stringere i denti e fare il compito da solo. Ho cominciato a fare un po’ di ricerche al computer, ma a mezzanotte è successo il peggio: è andata via la corrente. A quel punto ho capito che ero nei guai. Sapevo che Huff mi avrebbe dato l’insufficienza in storia sulla pagella se non portavo il compito. Così, anche se non volevo, ho dovuto accettare l’offerta di Rodrick. Ho messo insieme 5 dollari e sono andato di sotto. Ma Rodrick non me la dava vinta così facilmente. Mi ha detto che adesso costava 20 dollari. Gli ho detto che non ce li avevo, e lui si è girato dall’altra parte e si è rimesso a dormire. A quel punto ero davvero disperato. Sono andato su, ho preso una manciata di dollari e li ho portati a Rodrick. Gli ho dato i soldi e lui ha tirato fuori il compito. Mi dispiaceva un sacco quello che avevo fatto, ma ho cercato di non pensarci e sono andato a dormire. Il testo Ecco una narrazione un po’ diversa, che associa il testo alle immagini. Ormai lo abbiamo capito: la Scuola media non è uno scherzo! E allora bisogna imparare un nuovo metodo di studio, riuscire a organizzarsi meglio. Proprio come fa Greg… Leggi alcune pagine del suo diario; poi decidi se è il caso di prenderlo a modello! L’autore Jeff Kinney, nato nel 1971 negli Stati Uniti, è uno scrittore, fumettista e progettista di giochi per computer. La sua serie di libri Diario di una schiappa, che racconta con molta ironia le disavventure di un ragazzino undicenne, ha avuto un enorme successo. MERCOLEDÌ Sul pullman per la scuola ho tirato fuori il compito di Rodrick. Mi è bastata un’occhiata per capire che c’era qualcosa che non andava. Prima di tutto, la poesia era scritta a mano: la calligrafia di Rodrick. A quel punto mi sono ricordato che papà aveva cominciato a ricopiargli i compiti alle superiori. Quindi quella era opera di Rodrick. Ho cominciato a leggere la poesia per vedere se potevo ancora usarla. Ma sembra proprio che con le ricerche Rodrick andasse peggio di me... Più o meno cento anni fa di Rodrick Heffley A volte mi siedo a pensareA cose che proprio non soTipo a come era fatta la terraPiù o meno cento anni faI cavernicoli c’erano davveroSono cose successe sì o no?E si spostavano sui dinosauriPiù o meno cento anni fa.Con la macchina del tempoPotrei andare per un po’A vedere com’era sta storiaPiù o meno cento anni fa.Era pieno di ragni giganti?Nei deserti c’era la neve?Vorrei proprio vedere tutti quantiPiù o meno cento anni fa. Così imparo a comprare i compiti degli altri. O almeno quelli di Rodrick! Quando è arrivata la terza ora non avevo niente da dare al prof Huff. Ha detto che mi toccherà un corso di recupero di storia per la fine del quadrimestre. (Tratto da: J. Kinney, Diario di una schiappa. La legge dei più grandi, Il castoro) COMPRENDERE 1. Qual è il fatto centrale? ☐ Greg chiede aiuto al papà  ☐ Greg compra il compito di Rodrick ☐ Greg rifiuta la proposta di Rodrick  ☐ Va via la corrente 2. Prima di comprare il compito, Greg cerca di rimediare al suo errore, senza riuscirci. Che cosa fa?  3. Le vignette sono parte integrante della storia. Osservale attentamente e rispondi. a. Che cosa ha fatto Greg, invece di occuparsi del compito di storia? b. Che cosa vede fuori, quando alle 10 di sera apre le tende? c. Qual è l’atteggiamento del papà quando Greg gli chiede aiuto per la ricerca? d. Che tipo è, secondo te, Rodrick? ANALIZZARE 4. Chi è il protagonista della storia?  Quali sono i personaggi secondari, quelli con cui Greg interagisce nel corso della storia? 5. In quale momento dell’anno si svolge la vicenda? C’è un indicatore che ti permette di capirlo: quale?  Quanto dura la vicenda narrata? In che giorno comincia? In che giorno e a che ora finisce? 6. Le azioni di Greg si svolgono in tre luoghi diversi: quali? Dove si conclude la vicenda? In quale Paese si svolge la vicenda? Quale indicatore, soprattutto, ti aiuta a capirlo? 7. Per quale scopo, secondo te, l’autore ha deciso di raccontare questa storia? ☐ Per far capire ai ragazzi che a scuola si va incontro a una serie di problemi ☐ Per informare i genitori delle marachelle che combinano i loro figli ☐ Per divertire e invitare i ragazzi a riflettere, ma sempre con il sorriso GRAMMATICA 8. Quesito INVAL SI Indica quanti nomi sono presenti nella frase: «Sul pullman per la scuola ho tirato fuori il compito di Rodrick». A. Due, uno comune e uno proprio  B. Tre, due comuni e uno proprio C. Quattro, tre comuni e uno proprio D. Cinque, quattro comuni e uno proprio ESPRIMERE E VALUTARE 9. Parlare Il passaggio dalla Scuola primaria alla secondaria è complicato per tutti. Greg continua a comportarsi come un bambino: invece di darsi da fare, spera che qualcosa di esterno (la neve) lo liberi dalle sue responsabilità. A che cosa andrà incontro se manterrà questo atteggiamento? Esprimi la tua opinione e confrontala in classe. LIBRI PER TE Jeff Kinney, Diario di una schiappa. La legge dei più grandi, Il castoro Il protagonista del libro è Gregory, detto Greg, un ragazzino che frequenta la Scuola media. Greg ha un fratello maggiore, Rodrick, rompiscatole, ricattatore e pure un po' bullo, che si diverte a fare scherzi. Tra le diverse vicende narrate c'è un episodio davvero spiacevole che nessuno dovrebbe scoprire... Ma Greg deve fare i conti con suo fratello, che conosce tutti i dettagli della vicenda. Il libro ha toni umoristici e spunti di riflessione sulla fatica di crescere.